rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Ambiente

Discarica, si procede col sopralzo

BRINDISI - Per l'amministrazione comunale di Brindisi non esiste un'emergenza rifiuti, e tutto è pronto per stoccare in sopralzo sia nel lotto tre, che nel lotto quattro. Va ricordato che ormai la discarica comunale di Autigno, al confine con il territorio di S.Vito dei Normanni, viene utilizzata da tutti e venti i centri del Brindisino suddivisi in due Ato. I lavori sono cominciati oggi.

BRINDISI - Per l'amministrazione comunale di Brindisi non esiste un'emergenza rifiuti, e tutto è pronto per stoccare in sopralzo sia nel lotto tre, che nel lotto quattro. Va ricordato che ormai la discarica comunale di Autigno, al confine con il territorio di S.Vito dei Normanni, viene utilizzata da tutti e venti i centri del Brindisino suddivisi in due Ato. I lavori sono cominciati oggi.

Dopo la notizia dell'autorizzazione arrivata dalla Provincia, ecco la nota del Comune: "L?amministrazione comunale di Brindisi, a conferma dell?impegno e della determinazione con cui è stato affrontato il problema di una presunta (ma di fatto inesistente) emergenza rifiuti, rende noto che in data odierna sono iniziati i lavori per l?innalzamento dei sistemi di tenuta della discarica di contrada Autigno".

"Il tutto - fa sapere il comunicato -  è stato preceduto da una riunione del coordinamento per la sicurezza fra tutti i soggetti (imprese) che operano all?interno dell?impianto. In particolare, sono stati valutati i rischi connessi alla realizzazione dei lavori di sopralzo con la conseguente riduzione delle interferenze tra le attività di conduzione della discarica e l?esecuzione dei lavori appaltati".

"Sono state concordate, inoltre, tutte le prescrizioni tecniche- aggiunge l'amministrazione brindisina - che dovranno essere osservate dagli operatori di settore per garantire un elevato grado di sicurezza dei lavoratori ed un?abbancabilità dei rifiuti in concomitanza con i lavori di sopralzo. Sulla base di tali indicazioni, i lotti tre e quattro saranno utilizzati alternativamente tra loro, sia per lavori di sopralzo che per l?abbancamento di rifiuti. Ciò significa, pertanto, che nel lotto in cui si stanno eseguendo i lavori non verranno depositati rifiuti e viceversa".

"Nel corso della riunione - conclude la nota - il dirigente del settore Ambiente Fabio Lacinio, nel rispetto degli obblighi in materia di sicurezza, ha chiesto alla ditta appaltatrice dei lavori, sulla base delle criticità esposte dalla ditta Nubile e riferite al termine del 15 settembre, di rispettare il programma esecutivo delle lavorazioni. Un sopralluogo sarà eseguito sul cantiere il prossimo 10 settembre al fine di collaudare le opere che verranno eseguite fino a tale data".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica, si procede col sopralzo

BrindisiReport è in caricamento