E S.Pietro fa causa all'Enel

SAN PIETRO VERNOTICO – Il Comune guidato dal sindaco Pasquale Rizzo contro l’Enel. L’ente di via Stazione avvia un contenzioso giudiziario contro il colosso elettrico dando mandato al proprio legale (Guido Massari) per la per la tutela degli interessi del Comune a fronte di tutte le problematiche connesse all’impatto della centrale Federico II sul territorio.

Pasquale Rizzo

SAN PIETRO VERNOTICO – Il Comune guidato dal sindaco Pasquale Rizzo contro l’Enel. L’ente di via Stazione avvia un contenzioso giudiziario contro il colosso elettrico dando mandato al proprio legale (Guido Massari) per la per la tutela degli interessi del Comune a fronte di tutte le problematiche connesse all’impatto della centrale Federico II sul territorio.

Mandato pieno per l’avvocato Pasquale Rizzo, dopo la delibera votata il 2 marzo scorso all’unanimità dalla giunta comunale (eccetto un assente) incardinata in 4 pagine di motivazioni in cui l’esecutivo svolge una disamina molto attenta di quelle che sono e continuano ad essere le problematiche del territorio, considerato il provvedimento del Consiglio dei ministri del 30 novembre 1990, che ascrive il Comune nell’area ad alto rischio di crisi ambientale.

A dare una accelerazione al provvedimento anche la recente chiusura delle indagini da parte della magistratura e della Digos. Tra gli obiettivi che hanno spinto l’amministrazione comunale ad optare per l’azione giudiziaria quello di imporre all'Enel il miglioramento del monitoraggio sulla ricaduta nel territorio delle sostanze inquinanti; di ottenere il pagamento della somma necessaria per sostenere uno studio epidemiologico; di provvedere alla pulizia del litorale di Campo di Mare; quello di ottenere un risarcimento dei danni per l'alterazione del ciclo biologico in agricoltura. Si allega di seguito il testo integrale della delibera.

2012.03.02 Delibera Comune di San Pietro contro Enel

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento