Enel: "Annuncio Ferrarese incompatibile"

BRINDISI - Per la società elettrica l'annuncio dell'intenzione della Provincia di costituzione di parte civile nel processo fissato per il 12 dicembre prossimo, relativo alla dispersione delle polveri di carbone dalla centrale di Cerano, non sta nè in cielo nè in terra. Come già anticipato da BrindisiReport.it, in serata Enel ha diramato una nota in cui esprime stupore per l'iniziativa di Massimo Ferrarese.

La centrale Enel di Cerano

BRINDISI - Per la società elettrica l'annuncio dell'intenzione della Provincia di costituzione di parte civile nel processo fissato per il 12 dicembre prossimo, relativo alla dispersione delle polveri di carbone dalla centrale di Cerano, non sta nè in cielo nè in terra. Come già anticipato da BrindisiReport.it, in serata Enel ha diramato una nota in cui esprime stupore per l'iniziativa di Massimo Ferrarese.

Ecco il testo del comunicato: "Enel manifesta stupore per la decisione della Provincia di Brindisi di costituirsi parte civile nel processo sulla presunta dispersione di polveri nell’area del Sito d’interesse nazionale di Brindisi. Enel, infatti, già nel 2010 ha sottoscritto con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare una transazione che definisce ogni problematica con le pubbliche amministrazioni, riguardante la presenza dei propri impianti nell’area Sin di Brindisi".

"La transazione è stata conclusa in applicazione dell’Accordo di programma per la definizione degli interventi di messa in sicurezza e bonifica delle stesse aree, sottoscritto nel 2007 da Ministero Ambiente, Regione Puglia, Provincia, Comune e Autorità Portuale di Brindisi. L’odierna decisione della Provincia - conclude Enel - risulta pertanto incompatibile con quella precedentemente condivisa anche con le altre amministrazioni dell’accordo di programma. In quella circostanza, infatti, tutte le amministrazioni avevano inteso ottenere in tempi rapidi vantaggi economici certi per il territorio rispetto all’alea di un eventuale contenzioso".

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coppia di olandesi incantata da Torre Guaceto dona 2500 euro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento