rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Ambiente

Enel e Arpa, è il momento della consegna della rete di monitoraggio ambientale

BRINDISI - Mercoledì 3 novembre, alle ore 11.30, presso la sede della Provincia di Brindisi, avrà luogo la consegna ufficiale, da parte dell’Enel, della rete di monitoraggio ambientale. Saranno presenti, tra gli altri, il presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese, il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti, il direttore generale dell’Arpa Puglia Giorgio Assennato e il responsabile della Produzione Enel di Brindisi Antonino Ascione.

BRINDISI - Mercoledì 3 novembre, alle ore 11.30, presso la sede della Provincia di Brindisi, avrà luogo la consegna ufficiale, da parte dell?Enel, della rete di monitoraggio ambientale. Saranno presenti, tra gli altri, il presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese, il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti, il direttore generale dell?Arpa Puglia Giorgio Assennato e il responsabile della Produzione Enel di Brindisi Antonino Ascione.

Secondo il protocollo bilaterale tra la società elettrica e l?agenzia regionale Arpa Puglia, le stazioni di S.Pietro e Tuturano saranno trasferite a Ceglie Messapica e a Fasano, coprendo centri sprovvisti di sistemi di rilevamento delle concentrazioni inquinanti ed evitando sovrapposizioni con le centraline Arpa. Le stazioni Enel sono attrezzate per misurare l?ossido di carbonio, i biossidi di azoto e di zolfo, le polveri sottili PM10 e PM2.5, ma anche le concentrazioni di Btex (benzene, toluene, etilbenzene e gli isomeri orto-meta-para dello xylen). Rimarrà invece ad Enel l?unica centralina meteo, collocata nell?area interna alla centrale di Cerano. L?Enel, tra l?altro, avrebbe anche chiesto di poter partecipare alla validazione dei dati con uno staff di propri tecnici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel e Arpa, è il momento della consegna della rete di monitoraggio ambientale

BrindisiReport è in caricamento