rotate-mobile
Ambiente

Energie rinnovabili, ecco le aree non idonee per gli impianti nel Brindisino

BRINDISI – Per una elencazione immediata delle aree non idonee all’installazione di impianti da fonti energetiche rinnovabili nel Brindisino previste dalle linee guida regionali appena varate (una cognizione completa ovviamente va effettuata accedendo alla documentazione presente sul sito Qui Regione), BrindisiReport.it ha effettuato per i propri lettori una estrapolazione completa dagli allegati alla normativa. A partire dalla premessa riguardante la parte attuativa.

BRINDISI - Per una elencazione immediata delle aree non idonee all'installazione di impianti da fonti energetiche rinnovabili nel Brindisino previste dalle linee guida regionali appena varate (una cognizione completa ovviamente va acquisita accedendo alla documentazione presente sul Bollettino regionale, di cui alleghiamo il link a fine articolo), BrindisiReport.it ha effettuato per i propri lettori una estrapolazione completa dagli allegati alla normativa. A partire dalla premessa riguardante la parte attuativa.

Quali sono, preliminarmente, le modalità di applicazione del nuovo regolamento 30 dicembre 2010 n. 24? Lo dice l'articolo 5: "Il presente regolamento non si applica ai procedimenti in corso alla data della sua pubblicazione, qualora riferiti a progetti completi della soluzione di connessione di cui al punto 13,1 lett. f) della parte III delle linee guida emanate con DM 10 settembre 2010 e per i quali a tale data siano intervenuti i prescritti pareri ambientali, né ai procedimenti relativi ad impianti eolici ricadenti nel campo di applicazione del Regolamento regionale 4 ottobre 2006, n. 16 ("Regolamento per la realizzazione di impianti eolici nella Regione Puglia").

2. Per quanto non espressamente previsto nel presente provvedimento, si applicano le Linee Guida di cui al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 10 settembre 2010 (Linee guida per l'autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili), pubblicato nella Gazzetta ufficiale 18 settembre 2010, n. 219.

3. Sono fatti salvi eventuali altri pareri obbligatori previsti dalle normative vigenti e altre norme più restrittive.

4. Se un'area è interessata da più regimi di tutela di cui all'Allegato 3 ai fini della definizione delle tipologie di impianti realizzabili prevale il regime più restrittivo.

5. Nelle aree industriali in esercizio o dismesse che abbiano mantenuto la destinazione urbanistica, comprese all'interno delle aree non idonee di cui all'Allegato 3, sono consentite tutte le tipologie di impianti individuati nell'Allegato 2, purché dette aree siano ubicate all'esterno del perimetro delle zone territoriali omogenee a destinazione prevalentemente residenziale, con esclusione delle seguenti tipologie di impianti "E.4 a), b), c), d)", per le quali è imposta l'ulteriore condizione della distanza a oltre 1km dalle aree edificabili.

6. Il presente regolamento non si applica agli impianti alimentati da gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas prodotti da discariche e impianti di depurazione.

7. La perimetrazione delle aree non idonee, quando non specificatamente indicato, è visionabile sul sito http://www.sit.puglia.it/" .

Ecco, comunque, l'elenco delle aree non idonee per la realizzazione di impianti di fonti energetiche rinnovabili (Fer) della provincia di Brindisi inserite nelle Linee guida regionali.

Aree protette nazionali - Torre Guaceto, Zona Ramsar, Riserva Naturale di Popolamento Animale Statale Decreto MAF 18/05/1981, Riserva Marina D.I. 4/12/1991

Aree protette regionali - Bosco di Cerano, Riserva Naturale Orientata Regionale L.R. n. 26 del 23.12.2002 / Bosco di Santa Teresa e Lucci, Riserva Naturale Orientata Regionale. L.R. n. 23 del 23.12.2002 / Dune costiere da Torre Canne a Torre S.Leonardo, Parco Naturale Regionale L.R. n. 31 del 26.10.2006 / Salina di Punta della Contessa, Parco Naturale Regionale. L.R. n. 28 del 23.12.2002

Zone Ramsar - Torre Guaceto

Zone Sic - Litorale brindisino / Stagni e saline di Punta della Contessa / Bosco I Lucci / Torre Guaceto e Macchia S. Giovanni / Bosco di Santa Teresa / Bosco Curtipetrizzi / Foce Canale Giancola

Zone Zps - Stagni e Saline di Punta della Contessa / Torre Guaceto

Immobili e aree di notevole interesse pubblico - 16-07-1967 Dichiarazione dl notevole interesse pubblico della zona del parco del Castello Dentice del Frasso nel Comune di Carovigno / 03-03-1969 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di una zona in comune di Carovigno (compresa fra il litorale di Ostuni e quello di Brindisi,si estende per circa 13 km, in un'ampia distesa pianeggiante che favorisce una vasta visuale fino all'orizzonte, confortata dalle alternate pinete formanti, con il loro verde, una gradevole fusione di colori fra l'azzurro del mare e le lunghe distese di dune) / 19-05-1971 bosco Curtipetrizzi (D.M. non pubblicato su G.U. poiché notificato direttamente al proprietario) / 23-01-1970 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di una zona sita nel comune di Cisternino (Valle d'Itria) / 23-01-1976 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di una zona in comune di Fasano (è costituita, per il primo tratto, dalla zona archeologica di Egnatia quindi dalla località tradizionalmente denominata "Porto di Egnatia", proseguendo poi con una fascia costiera a scogliera bassa, ricca di caratteristiche di grande attrattiva fino alla località Savelletri, dalla quale inizia un bellissimo tratto, le cui cale donano indiscussi valori da sempre apprezzati; si passa quindi alla zona di Torre Canne formata da una suggestiva fascia tutta a sabbia dorata che arriva fino al confine con Ostuni) / 19-06-1975 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di una zona in comune di Fasano (Collinare dei Trulli Selva Laureto) / 08-11-1966 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di una zona sita nel comune di Ostuni (zona a monte statale 16) / 06-11-1957 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona a valle della Strada statale n. 16, sita nell'ambito del comune di Ostuni / 04-03-1975 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di alcune zone in comune di Ostuni (zona a valle statale 379) / 18-05-2009 Dichiarazione di notevole interesse pubblico di parte del territorio comunale di Ceglie Messapica / 16-03-1998 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona a valle della strada statale 7 sita nell'ambito del comune di Oria / 18-05-1999 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona a valle della strada statale 7 sita nell'ambito del comune di Brindisi (il suddetto paesaggio, seppur antropizzato, è di rilevante valore ambientale e visibile da numerosi tratti di strade pubbliche dalla parte opposta dei due Seni del Porto) / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona del Canale di Pirro sito nei comuni di Fasano, Monopoli e Alberobello / 01-08-1985 Dichiarazione dl notevole interesse pubblico della zona delle Lame di Fasano sita nel comune di Fasano / 01-08-1985 Integrazione delle dichiarazioni di notevole interesse pubblico della fascia costiera 'Torre Canne-Pilone" sita nei comuni di Fasano e Ostuni / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona comprendente Ia Valle d'ltria sita nei comuni dl Martina Franca, Locorotondo, Cisternino e Ostuni / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona costiera di Villanova nel comune di Ostuni / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico dl una zona dei colli dl Ostuni / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona di Colle dl Ceglie sita nel comune di Ceglie Messapico / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona di Torre Guaceto sita nei comuni di Carovigno e Brindisi / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona costiera Apani - Punta Penna sita nel comune di Brindisi / 01-08-1985 Dichiarazione di notevole interesse pubblico della zona costiera di Cerano, ricadente nei comuni di S.Pietro Vernotico e Brindisi (zona Le Torri con le risorgive) / 01-08-1985 Dichiarazione dl notevole interesse pubblico di una zona denominata Tre colli di Oria sita nel comune di Oria / 01-08-1985 Dichiarazione dl notevole interesse pubblico di una zona sita nel comune dl Oria

Coni visuali - Area di Egnatia / Strada Panoramica di Ostuni / Parco delle Dune costiere Fiume Morelli / Castello di Oria

Aree produzioni agroalimentari di qualità - Dop Collina di Brindisi (zona settentrionale del Brindisino) / Locorotondo Doc / Ostuni Doc / Salice Salentino Doc / Salento Igt

Fiumi, aree archeologiche, boschi, laghi, costoni, lame, gravine, tratturi sono tutte zone non idonee, in molti casi comprensive di zona cuscinetto di 100 metri (buffer). Non idonee ovviamente anche le aree a rischio idrogeologico. Le linee guida, tuttavia, indicano caso per caso anche le tipologie di impianti ammissibili ed esclusi, classificati in una apposita scheda.

Il regolamento esclude che la realizzazione di impianti comporti l'estirpazione di vigneti, uliveti e colture di pregio. Ma per un approfondimento ecco il link per accedere alla documentazione completa.

http://www.regione.puglia.it/index.php?page=burp&anno=xli&opz=lsezdoc&sez=140&burp=2657

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energie rinnovabili, ecco le aree non idonee per gli impianti nel Brindisino

BrindisiReport è in caricamento