rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Ambiente

Erosione costiera, vertice alla Provincia. E il Comune di Brindisi salverà Torre Testa

BRINDISI – Erosione costiera, Piano regionale delle coste e piani comunali: dopo i ritardi si corre ai ripari. Questa mattina alla Provincia si è svolto un incontro tra l’assessore alla Pianificazione territoriale di palazzo De Leo, Maurizio Bruno e i rappresentanti dei Comuni rivieraschi tranne quello di Ostuni impossibilitato a partecipare. Al termine di questo consulto “è stato deciso di costituire una cabina di regia tra l’ufficio provinciale – fa sapere una nota di Bruno - e gli uffici tecnici de Comuni per la presentazione di studi di fattibilità sulle maggiori criticità delle nostre coste. Il tutto tenendo come punto di riferimento il Piano Regionale delle coste”.

BRINDISI - Erosione costiera, Piano regionale delle coste e piani comunali: dopo i ritardi si corre ai ripari. Questa mattina alla Provincia si è svolto un incontro tra l'assessore alla Pianificazione territoriale di palazzo De Leo, Maurizio Bruno e i rappresentanti dei Comuni rivieraschi tranne quello di Ostuni impossibilitato a partecipare. Al termine di questo consulto "è stato deciso di costituire una cabina di regia tra l'ufficio provinciale - fa sapere una nota di Bruno - e gli uffici tecnici de Comuni per la presentazione di studi di fattibilità sulle maggiori criticità delle nostre coste. Il tutto tenendo come punto di riferimento il Piano Regionale delle coste".

"Obiettivo della cabina di regia - ha detto ancora l'assessore Bruno - è quello di presentare alla Regione Puglia un piano strategico degli interventi da intraprendere sulle nostre coste in modo da ricevere i finanziamenti necessari per la loro realizzazione. Abbiamo concluso la riunione con la decisione di effettuare un incontro tecnico già dalla settimana prossima in modo da addivenire, nel giro di un mese, ad un nuovo incontro come quello odierno per la definizione nel dettaglio dei progetti da presentare". L'attività di coordinamento della Provincia proseguirà - ha concluso l'assessore provinciale - attraverso al messa a disposizione dei propri uffici e dei propri tecnici al servizio dei singoli Comuni in modo da predisporre progetti organici e condivisi e non interventi singoli e privi di pianificazione.

Intanto l'amministrazione comunale di Brindisi fa sapere che la sua priorità è quella di porre in salvo le torri costiere e per far questo, oltre ad aver avviato le procedure per ottenere finanziamenti statali, è intervenuta per evitare che l'incuria produca danni irreparabili. "Va letto in questa direzione l'atto di indirizzo prodotto dalla giunta comunale che in data odierna - annuncia un comunicato - ha conferito mandato al dirigente Fabio Lacinio affinché individui quanto necessario per la salvaguardia della Torre Testa, situata in contrada Giancola, sul litorale a nord della città. Si tratta, come è noto, di una torre di avvistamento e difesa contro le flotte saracene che giungevano da Oriente e che oggi rappresenta un segno importante della storia della comunità brindisina".

Pur non essendo proprietario della struttura - che ricade sul demanio marittimo - l'amministrazione comunale brindisina disporrà tutti gli "interventi di somma urgenza per evitare crolli ed altri danni irreparabili", d'intesa con Sovrintendenza, Regione Puglia e Capitaneria di Porto, attraverso una conferenza di servizi. "I tempi della burocrazia spesso non coincidono con le esigenze di salvaguardia del nostro patrimonio storico e culturale - ha detto il vice sindaco Mauro D'Attis - ed è per questo che, anche su sollecitazione dei tanti concittadini a cui sta a cuore tale problema, a partire dai soci del Gruppo archeologico brindisino, abbiamo deciso di intervenire immediatamente in attesa che si individui una soluzione definitiva per il completo recupero del sistema delle torri costiere che insistono sul nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erosione costiera, vertice alla Provincia. E il Comune di Brindisi salverà Torre Testa

BrindisiReport è in caricamento