rotate-mobile
Ambiente

"Ferrarese indaghi sull'inquinamento"

BRINDISI - Nella sua iniziativa per la costituzione di parte civile al processo per la dispersione delle polveri di carbone dalla centrale di Cerano, il presidente della Provincia, Massimo Ferrarese, riceve sostegno ma anche una sollecitazione dal Partito socialista, che attraverso il consigliere Vitantonio Caliandro rende nota la propria posizione.

BRINDISI - Nella sua iniziativa per la costituzione di parte civile al processo per la dispersione delle polveri di carbone dalla centrale di Cerano, il presidente della Provincia, Massimo Ferrarese, riceve sostegno ma anche una sollecitazione dal Partito socialista, che attraverso il consigliere Vitantonio Caliandro rende nota la propria posizione.

«In riferimento all'iniziativa del presidente Ferrarese di costituirsi parte civile contro l'Enel avanzando richiesta di risarcimento nel tutelare i diritti dei cittadini e del territorio, intendo rivolgere sì un plauso all'azione intrapresa ma, per evitare che possa apparire una vana sceneggiata degli 'ultimi giorni di Pompei', lo invito nuovamente, come già segnalato in sede di Consiglio Provinciale, a proseguire - scrive Caliandro - ed arrivare ad individuare un'eventuale diretta correlazione tra degrado ambientale, malformazioni e neoplasie neonatali e l'attività di determinate imprese sul nostro territorio, stando anche agli insufficienti risultati forniti in altre occasioni dall'Arpa".

"Come noto, Brindisi detiene il triste primato di nascite con malformazioni - pari al 17% in più rispetto alla media nazionale - dato questo fornito da studi scientifici di recente pubblicazione e che inevitabilmente ci ricorda la drammatica vicenda Ilva che tanto sta facendo discutere. La nuova classe politica - conclude Caliandro - ha la responsabilità di porre fine al trentennale ricatto a cui è sottoposta la nostra gente e il nostro territorio, ovvero la scelta tra un posto di lavoro e la malattia, dal momento in cui le stesse aziende operano in altre aree nell'assoluto rispetto delle norme ambientali vigenti e facendo ricorso all'autofinanziamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ferrarese indaghi sull'inquinamento"

BrindisiReport è in caricamento