Fiammata al Petrolchimico: nuovo blocco della rete elettrica

BRINDISI - E' stato un guasto alla rete elettrica a provocare lo sbalzo di tensione che ha prodotto l'ennesima fiammata al Petrolchimico di Brindisi, intorno alle 19. Una colonna densa di fumo si è formata in prossimità della zona industriale mettendo in allarme i cittadini: a decine le segnalazioni arrivate ai vigili del fuoco del capoluogo.

BRINDISI - E' stato un guasto alla rete elettrica a provocare lo sbalzo di tensione che ha prodotto l'ennesima fiammata al Petrolchimico di Brindisi, intorno alle 19. Una colonna densa di fumo si è formata in prossimità della zona industriale mettendo in allarme i cittadini: a decine le segnalazioni arrivate ai vigili del fuoco del capoluogo.

Il prodotto chimico che viene lavorato nell'impianto si è riversato nella ciminiera, producendo una fiammata che è durata alcuni minuti. Immediato è scattato il controllo da parte dei vigili del fuoco mentre è ancora atteso l'intevento dei tecnici che, secondo il protollo ambientale siglato con gli enti locali, dovrebbe scattare subito.

Oltre all'aria anche il terreno dovrebbe infatti essere sottoposto subito ad una serie di analisi per monitorare il livello di inquinamento in tutta l'area circostante al polo del Petrolchimico.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento