Flash/ Blitz sulle ceneri da carbone

BRINDISI - Manager di una grande società energetica, autotrasportatori e amministratori di imprese locali sono coinvolti in una indagine che riguardo lo smaltimento delle ceneri da carbone di una o più centrali termoelettriche in una discarica del Brindisino, sembra in territorio di Francavilla Fontana dove sarebbe coinvolta la Euroscavi 2000 Srl. Il Nucleo operativo ecologico di Lecce dei carabinieri sta notificando 18 avvisi di garanzia per reati che riguardano le norme sullo smaltimento di rifiuti speciali e le autorizzazioni al trasporto e allo stoccaggio.

Un'operazione del Noe

BRINDISI - Manager di una grande società energetica, autotrasportatori e amministratori di imprese locali sono coinvolti in una indagine che riguardo lo smaltimento delle ceneri da carbone di una o più centrali termoelettriche in una discarica del Brindisino, sembra in territorio di Francavilla Fontana dove sarebbe coinvolta la Euroscavi 2000 Srl. Il Nucleo operativo ecologico di Lecce dei carabinieri sta notificando 18 avvisi di garanzia per reati che riguardano le norme sullo smaltimento di rifiuti speciali e le autorizzazioni al trasporto e allo stoccaggio.

Fonti Enel al momento smentiscono di essere a conoscenza dell'operazione quindi non si sa ancora ufficialmente se siano impianti Enel la fonte delle scorie o di altre grandi società nazionali. Il Noe non ha ancora reso noti i particolari dell'operazione, che è in corso non solo nel Brindisino ma anche in altre città. Non è la prima indagine sulle ceneri delle centrali a Brindisi, un'altra risale alla prima metà degli anni Novanta e sfociò in arresti clamorosi per tangenti nel mondo della politica a Brindisi, con il coinvolgimento di una grande impresa romagnola.

Riguardo il ciclo delle ceneri da carbone a Brindisi, va detto che un elevato quantitativo delle stesse, assieme ai gessi prodotti dal funzionamento dei filtri denitrificatori delle centrali, è movimentato in uscita dal porto di Brindisi con destinazione Grecia, dove vengono impiegate per conclomerati bituminosi e materiali per l'edilizia. Non è nota ufficialmente la quantità che invece finisce in discariche.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento