Formica: “Mai smaltiti quei rifiuti”

BRINDISI – Formica Ambiente smentisce di aver smaltito presso la propria discarica in provincia di Brindisi rifiuti parzialmente combusti.

Pale meccaniche e Tir al lavoro nella discarica Formica

BRINDISI - Formica Ambiente smentisce di aver smaltito presso la propria discarica in provincia di Brindisi rifiuti parzialmente combusti e "in particolare oltre 400 tonnellate di eco balle derivanti dagli incendi appiccati lungo sulle colline di Toppa infuocata o comunque provenienti dalla così detta 'Terra dei fuochi'".

Tale smentita arriva attraverso una nota firmata dall'amministratore unico, l'ingegnere Paolo Stella, e dall'amministratore giudiziario, l'ingegnere Roberto Paoletti, in cui Formica Ambiente fa riferimento alle notizie diffuse in questi giorni da associazioni ambientaliste. "L'impianto in contrada Formica - si legge nella nota - opera con il consenso dell'autorità giudiziaria, che ha affidato a un amministratore giudiziario l'incarico di gestire le attività della discarica dopo averne accertato l'adeguamento a tutte le prescrizioni amministrative e di legge, da ultimo stabilite nell'Autorizzazione Ambientale Integrata rilasciata dalla Regione Puglia.

Qualsiasi collegamento tra lo stesso impianto e gli illeciti di Pianura, e addirittura con l'attentato subito dall'assessore del Comune di San Vito dei Normanni, al quale va tutta la nostra solidarietà - si legge ancora nella nota - è quindi destituito di qualsiasi fondamento e manifestamente diffamatorio e calunnioso. Formica Ambiente si riserva pertanto di assumere ogni iniziativa nelle sedi giudiziarie competenti a tutela della propria immagine e della reputazione personale e professionale di tutte le persone coinvolte nell'amministrazione e nella gestione dell'impianto sito in contrada Autigno-Formica-Mascava".

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento