rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Ambiente Ostuni

Galan: “Fotovoltaico invasivo se stravolge il territorio”

OSTUNI - «L’energia alternativa è una grande risorsa ma laddove risulta invasiva rischia di stravolgere il territorio. Per questo dico non alle grandi distese di fotovoltaico». Lo ha detto il ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Giancarlo Galan, partecipando ad Ostuni alla giornata conclusiva di “Marinando”, la campagna di sensibilizzazione sul mare e le sue tradizioni promossa dallo stesso dicastero. «Non sono per stravolgere i nostri paesaggi - ha ribadito Galan - la nostra storia, la nostra produzione, la nostra tradizione, dando i campi in mano agli industriali. Gli industriali facciano gli industriali. Occorre trovare il metodo per far guadagnare chi lavora la terra con i prodotti della terra. E tra i prodotti della terra - ha concluso il ministro - non c'è il fotovoltaico».

OSTUNI - «L?energia alternativa è una grande risorsa ma laddove risulta invasiva rischia di stravolgere il territorio. Per questo dico non alle grandi distese di fotovoltaico». Lo ha detto il ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Giancarlo Galan, partecipando ad Ostuni alla giornata conclusiva di ?Marinando?, la campagna di sensibilizzazione sul mare e le sue tradizioni promossa dallo stesso dicastero. «Non sono per stravolgere i nostri paesaggi - ha ribadito Galan - la nostra storia, la nostra produzione, la nostra tradizione, dando i campi in mano agli industriali. Gli industriali facciano gli industriali. Occorre trovare il metodo per far guadagnare chi lavora la terra con i prodotti della terra. E tra i prodotti della terra - ha concluso il ministro - non c'è il fotovoltaico».

Accompagnato dal sindaco della Città bianca, Domenico Tanzarella, dal Prefetto di Brindisi, Nicola Prete,  e dalle massime autorità cittadine, il ministro ha preso parte alla cerimonia finale della Settimana Azzurra, tenutasi presso il Cinema Teatro Roma. Ha snobbato la Fiera del Levante per presiedere a Ostuni la festa di Marinando. Ma a chi glielo fa notare, replica: ?Vado dove mi invitano. E qui mi sto divertendo tanto?. Ma il tema della giornata è altro. E Galan punta sul mare.

«È importante che tutti i popoli del Mediterraneo siano uniti, perché solo insieme si può vincere la sfida di salvare il mare». Questo  il messaggio che il ministro ha affidato ai bambini e ai ragazzi del Festival. Galan ha parlato loro rendendoli «ambasciatori» della tutela del mare. «Il mare, soprattutto il Mediterraneo, subisce - ha detto Galan - molti impatti. I trasporti, l'inquinamento dalle città, dalle fabbriche, dalle campagne, la pesca eccessiva. Tutto quello che facciamo a terra ha riflessi in mare. Pensate che il mare riceve tutto e restituisce tutto dopo l'evaporazione. Il mare nasconde molti dei problemi generati a terra. Ma fino a quando potremo continuare in questo modo? Dunque dobbiamo preoccuparci della salute del mare, anche per la nostra vita a terra».

Sul palco anche il primo cittadino, che nel suo intervento ha ricordato la figura del sindaco pescatore di Pollica, Angelo Vassallo, barbaramente assassinato domenica scorsa: ?Come tanti sindaci ? ha dichirato Tanzarella - si è battuto per la salvaguardia dell?ambiente, del mare e per consegnare alle nuove generazioni una città con gli anticorpi per respingere ogni tentativo di infiltrazione mafiosa. Le battaglie le istituzioni le devono vincere sempre insieme, guai a sentirsi solo o ad essere lasciato solo?.

Quindi la premiazione:  due i lavori premiati con la Coppa del Presidente della Repubblica: per la sezione teatro si è aggiudicato il primo posto la rappresentazione ?Storie di pescatori?, portata in scena dagli studenti del 3° istituto comprensivo Luigi Pirandello di Floridia (Siracusa). Per la sezione video si sono  imposti invece gli alunni della scuola media ?Podesti? di Ancona, con il filmato dal titolo: ?Hai una richiesta di amicizia?. Infine il rinfresco. Un buffet nel chiostro, ?rovinato? soltanto da un improvviso e violento temporale: il mare d?inverno, che si avvicina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galan: “Fotovoltaico invasivo se stravolge il territorio”

BrindisiReport è in caricamento