L'agricoltura e le Fer: convegno

MESAGNE - L'impatto dell'industria delle fonti rinnovabili sull'agricoltura locale; la convivenza tra pannelli fotovoltaici e colture strategiche e storiche; i gusti del passato e le normative del presente. Sono tutti temi al centro di un evento promosso, nell’ambito delle attività di formazione professionale, dall’Ordine Dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Brindisi. La data è quella di venerdì 16 novembre 2012 dalle ore 17, presso l’auditorium dell’Iiss Epifanio Ferdinando in via Eschilo a Mesagne, con tema “La valorizzazione delle risorse agricole e naturali in relazione alla diffusione delle fonti energetiche rinnovabili”.

Distese di pannelli

MESAGNE - L'impatto dell'industria delle fonti rinnovabili sull'agricoltura locale; la convivenza tra pannelli fotovoltaici e colture strategiche e storiche; i gusti del passato e le normative del presente. Sono tutti temi al centro di un evento promosso, nell'ambito delle attività di formazione professionale, dall'Ordine Dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Brindisi. La data è quella di venerdì 16 novembre 2012 dalle ore 17, presso l'auditorium dell'Iiss Epifanio Ferdinando in via Eschilo a Mesagne, con tema "La valorizzazione delle risorse agricole e naturali in relazione alla diffusione delle fonti energetiche rinnovabili".

Tra i relatori si segnalano l'agronomo Cosimo D'angelo che illustrerà la Legge Regionale n. 25/2012 "Regolazione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili"; Nicolangelo Ghizzardi, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Brindisi che relazionerà su "L'attività della Procura di Brindisi a tutela del territorio"; don Raffaele Bruno, referente di "Libera" che parlerà su "Il ruolo dell'Associazione Libera nell'ambito della promozione delle risorse agricole naturali locali". Di particolare rilevanza saranno i contributi al tema derivanti dalle e esperienze tecniche dei rappresentanti degli Ordini Territoriali di Brindisi, Lecce e Taranto previsti. Il convegno attribuisce 0,50 crediti Cfp.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento