"Nessun gradimento per Termomeccanica"

BRINDISI - Il sindaco Mimmo Consales, a proposito della vicenda degli iter autorizzativi dei progetti Termomeccanica per gli impianti di trattamento dei rifiuti speciali e pericolosi, sottolinea che non ha mai espresso gradimento pregiudiziale nei confronti dei progetti stessi.

Il sindaco Mimmo Consales

BRINDISI - Il sindaco Mimmo Consales, a proposito della vicenda degli iter autorizzativi dei progetti Termomeccanica, gestore designato con bando dall'Asi per gli impianti di trattamento dei rifiuti speciali e pericolosi, sottolinea che non ha mai espresso gradimento pregiudiziale nei confronti dei progetti stessi. La risposta è indirizzata al consigliere di Brindisi Bene Comune, Riccardo Rossi, che lo aveva interpellato in proposito proprio nel suo intervento pubblicato da BrindisiReport.it, ma indirettamente anche alle affermazioni fatte sempre in una lettera al nostro giornale dal presidente dell'Asi, Marcello Rollo. Ecco la nota di Consales.

"Rispondo ben volentieri alla richiesta di chiarimenti che Brindisi Bene Comune e Riccardo Rossi mi rivolgono in riferimento alla questione Termomeccanica. Così come è accaduto per la vicenda Edipower su ogni tematica di carattere ambientale porrò il tutto all'attenzione della conferenza dei capigruppo ed eventualmente a quella del Consiglio Comunale per poi assumere decisioni possibilmente condivise. Non ho espresso, pertanto, alcun tipo di gradimento nei confronti del progetto della Termomeccanica e non ho partecipato ad alcuna presentazione pubblica o privata. Anche io sono preoccupato per le sorti dei lavoratori, ma non farò mai un passo indietro rispetto alla necessità di tutelare la salute dei cittadini e la qualità dell'ambiente e certamente non spetta a me indicare quali sono gli impianti da realizzare in sostituzione di quelli proposti dall'Asi e da Termomeccanica. Sul piano strettamente tecnico, invece, i nostri dirigenti hanno chiesto una serie di chiarimenti rispetto alle richieste di autorizzazione per poi potersi pronunciare in maniera definitiva. Mi auguro che sia chiaro una volta per tutte che sul piano ambientale nessuno può immaginare di dare lezioni a chi oggi guida l'amministrazione comunale di Brindisi".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento