Premio mobilità sostenibile: “Ostuni città amica della bicicletta”

OSTUNI - Il giornalista sportivo Bruno Pizzul ha consegnato al Parco della Dune Costiere il “Premio Città Amiche della Bicicletta 2010”: ambito riconoscimento promosso da Euromobility (Associazione Mobility Manager), Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), Aicc (Associazione Italiana Città Ciclabili) e Fci (Federazione Ciclistica Italiana) in collaborazione con Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) e Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani, consulta per la mobilità sostenibile).

Gianfranco Ciola e Domenico Tanzarella

OSTUNI - Il giornalista sportivo Bruno Pizzul ha consegnato al Parco della Dune Costiere il “Premio Città Amiche della Bicicletta 2010”: ambito riconoscimento promosso da Euromobility (Associazione Mobility Manager), Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), Aicc (Associazione Italiana Città Ciclabili) e Fci (Federazione Ciclistica Italiana) in collaborazione con Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) e Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani, consulta per la mobilità sostenibile).

Il Premio è stato consegnato al presidente dell’Ente Parco, Gianfranco Ciola ed al Sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella che hanno partecipato alla cerimonia di premiazione svoltasi in mattinata a Milano, presso Palazzo Giureconsulti. Significativa la motivazione che ha spinto la Giuria ad assegnare l’encomio: “Intelligente ed efficace impiego di fondi comunitari col recupero di viabilità preesistente e di vetusti edifici finalizzati alla mobilità dolce in uno straordinario contesto agrario e naturalistico. Progetti che rendono il Parco delle dune costiere una attrattiva certa per il cicloturismo anche internazionale ed una delle esperienze migliori in questo campo di cui può vantarsi l’Italia e il sud in particolare”.

“Tutto merito di una politica – commenta con soddisfazione il sindaco - tesa alla tutela del territorio e alla valorizzazione delle bellezze naturalistiche ed ambientali”, commenta con soddisfazione il sindaco, Domenico Tanzarella. “Proseguiremo – ha aggiunto il primo cittadino - verso la direzione che abbiamo intrapreso sia come Comune che come Ente parco. A breve approveremo il progetto esecutivo della pista ciclabile che circonderà tutta la zona sportiva e scolastica tra viale dello Sport e il campus. Così pure siamo sostenitori dell’altro progetto di pista ciclabile lungo la vecchia condotta dell’Acquedotto nella Valle d’Itria. Il primo tratto che inizierà sarà proprio quello che abbraccia il territorio di Ostuni. Il Comune sta vedendo di rilevare anche un vecchio fabbricato dell’acquedotto pugliese, per farne una sorta di centro di riferimento della futura pista ciclabile”.

Per Gianfranco Ciola, presidente dell’Ente Parco delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo, il premio “gratifica il neonato Ente, dopo mesi di duro lavoro, prodotto insieme alla Provincia, ai Comuni Ostuni e Fasano e teso a migliorare la fruibilità sostenibile delle bellezze del Parco”. Tra i progetti già in cantiera, l'Albergabici, destinato a sorgere all'interno della vecchia casa cantoniera, sita  lungo la vecchia statale 16 Ostuni-Fasano.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento