rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Ambiente

Rigassificatore, nessun rinvio: il Consiglio si farà, anche senza tutte le audizioni

BRINDISI – Il consiglio provinciale monotematico sul rigassificatore si terrà regolarmente il 30 agosto, così come inizialmente annunciato. Senza alcuna possibilità di rinvii, dovute per esempio al programma delle audizioni. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo alla Provincia, riunitasi per discutere tra l’altro della seduta di lunedì prossimo.

BRINDISI - Il consiglio provinciale monotematico sul rigassificatore si terrà regolarmente il 30 agosto, così come inizialmente annunciato. Senza alcuna possibilità di rinvii, dovute per esempio al programma delle audizioni. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo alla Provincia, riunitasi per discutere tra l'altro della seduta di lunedì prossimo.

Nei giorni scorsi, infatti, si vociferava (ma senza che nessuno si esprimesse direttamente) la possibilità che alcune forze politiche fossero a favore di un rinvio del Consiglio, perché non sarebbero state completate tutte le audizioni promosse dalla Commissione Ambiente, che nelle scorse settimane aveva sentito anche la Lng, chiamata appunto a fornire tutte le delucidazioni del caso sulle caratteristiche dell'impianto.

Ebbene, il problema non si pone. O meglio, anche se manca ancora qualcosa sul calendario degli appuntamenti, il Consiglio si terrà ugualmente. Non ci sarà per esempio, l'audizione con il presidente dell'Authority Giuseppe Giurgola, in questi giorni fuori città. Ma già a giugno, comunque, c'era stato un confronto tra il numero uno dell'Autorità Portuale e la Commissione, e Giurgola aveva contestato soprattutto il sito scelto per la realizzazione del rigassificatore.

Nella giornata di domani, è prevista un'ultima audizione con il rappresentante legale che curò la vicenda del ricorso dell'Amministrazione provinciale (quando era presieduta da Michele Errico) contro la Lng. Nei giorni scorsi, comunque, si sono tenuti altri incontri, a cominciare da quelli con l'associazione Propeller. Risposta negativa, invece, dai vigili del fuoco, invitati anch'essi a discutere sul tema-impianto: "Hanno spiegato che il rigassificatore non rientra nelle loro competenze - spiega contrariato il consigliere provinciale del Sel Francesco Fistetti, componente della Commissione Ambiente -, eppure credo che la materia-sicurezza riguardi anche i vigili. Mi riservo comunque di scrivere una lettera nei prossimi giorni". Non si esclude, tuttavia, che i vigili abbiano deciso di dare forfait giudicando l'argomento competenza del Ctr regionale.

Nessun rinvio, comunque. Il Consiglio provinciale si terrà regolarmente lunedì 30, e in aula si voterà sull'opportunità di presentare ricorso al Tar sul decreto sul parere della Commissione Via firmato dai ministri dell'Ambiente e dei Beni Culturali.

"Le audizioni sul rigassificatore non saranno le uniche - spiega ancora Fistetti -, visto che è nostra intenzione seguire la stessa prassi anche per i progetti sul fotovoltaico. Come ho già avuto modo di spiegare nei giorni scorsi, gradiremmo che anche Enel e 3M Energia (le due società intenzionate ad investire sui pannelli solari a Cerano) vengano in Provincia ad illustrarci le loro intenzioni. Siamo convinti che dopo il 30 agosto, sarà possibile programmare anche queste nuove audizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigassificatore, nessun rinvio: il Consiglio si farà, anche senza tutte le audizioni

BrindisiReport è in caricamento