Sbitri, protocollo sblocca le bonifiche

BRINDISI - Grazie ad un accordo tra il Comune di Brindisi e la Capitaneria di Porto si sblocca l'ostacolo burocratico che sin qui aveva impedito interventi radicali per lo sgombero da ogni manufatto abusivo e relative macerie, amianto incluso, dalla ex polveriera dell'Esercito di Sbitri, vale a dire le competenze sull'area, classificata come demanio militare. La sigla dell'accordo che apre la strada agli interventi di bonifica e di riqualificazione è avvenuta stamani tra l'assessore alla Riqualificazione delle coste, Pasquale Luperti, e il comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Brindis, capitano di fregata Paolo De Sanctis.

Le macerie di Sbitri

BRINDISI - Grazie ad un accordo tra il Comune di Brindisi e la Capitaneria di Porto si sblocca l'ostacolo burocratico che sin qui aveva impedito interventi radicali per lo sgombero da ogni manufatto abusivo e relative macerie, amianto incluso, dalla ex polveriera dell'Esercito di Sbitri, vale a dire le competenze sull'area, classificata come demanio militare. La sigla dell'accordo che apre la strada agli interventi di bonifica e di riqualificazione è avvenuta stamani tra l'assessore alla Riqualificazione delle coste, Pasquale Luperti, e il comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Brindis, capitano di fregata Paolo De Sanctis.

L'area di Sbitri entra così nella disponibilità dell'amministrazione comunale, che ha già sottoscritto anche il contratto d'appalto con la ditta Di Duca Costruzioni Srl di Atina (Frosinone) per attività di demolizione, raccolta e trasporto a discarica rifiuti dei fabbricati abusivi (che sono ben 39) ed interventi di rinaturalizzazione dell'area, "mediante piantumazione di essenze mediterranee autoctone. Inoltre, al fine di ristabilire la fruibilità dell'area, sono stati previsti percorsi pedonali con elementi di arredo urbano".

Sarà il Servizio Ecologia, con il dirigente arch. Fabio Lacinio, a procedere alla consegna dell'area all'impresa per la esecuzione dei lavori, la cui durata è stata fissata in quattro mesi. Quindi Sbitri dovrebbe essere risistemata prima dell'estate del 2013. Ma non è tutto: il 18 dicembre si terrà un incontro tra Comune e Capitaneria di Porto finalizzato alla consegna dell'area denominata "ex Spiaggia degli Ufficiali della Marina Militare". Luperti ha colto l'occasione per sottolineare "l'impegno profuso dal comandante della Capitaneria di Porto, Giuseppe Minotauro e dal comandante in seconda Paolo De Sanctis, ai quali va dato atto di aver impresso un'accelerata all'iter procedurale".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento