rotate-mobile
Ambiente Fasano

Sito archeologico usato come discarica da molte aziende fasanesi

FASANO - Una discarica gestita a livello industriale, ma totalmente abusiva, proprio a ridosso di uno dei gioielli della età preistorica dell'intera provincia, il parco rupestre di Lama D'Antico. L'hanno scoperta, denunciando due dei presunti responsabili trovati a lavoro sul posto, i militari della Guardia di Finanza.

FASANO - Una discarica gestita a livello industriale, ma totalmente abusiva, proprio a ridosso di uno dei gioielli della età preistorica dell'intera provincia, il parco rupestre di Lama D'Antico. L'hanno scoperta, denunciando due dei presunti responsabili trovati a lavoro sul posto, i militari della Guardia di Finanza.

I militari della compagnia di Fasano guidati dal capitano Francesco Calimero, che hanno messo fine ad un autentico scempio. Un'area vasta oltre 33mila metri quadri suddivisa in due zone per lo stoccaggio di rifiuti speciali, che avveniva proprio a ridosso di uno dei siti archeologici di maggior pregio.

Fino a quando non sono arrivati i finanzieri che hanno messo fine all'attività di quella che era condotta come una vera e propria discarica industriale. Un'area era dedicata ad accogliere rifiuti speciali come i residui vegetali degli scarti di potatura. L'altra era deputata ad accogliere i resti delle lavorazioni edili dove venivano stoccati lamine di eternit, calcinacci, materiale plastico e ferroso. Tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi, all'ombra del sito.

I finanzieri, dopo averlo individuato, hanno effettuato alcuni servizi di appostamento identificando diverse persone che prive del formulario previsto dalla normativa vigente, arrivavano e sversavano i rifiuti nell'area. Nei loro confronti sono previste pesanti sanzioni amministrative. Nel corso dell'operazione è stato anche sequestrato un autocarro privo di copertura assicurativa, con la revisione scaduta, condotto - per giunta - da un soggetto privo di patente.

Due fasanesi di cinquant'anni sono stati denunciati per la violazione della normativa ambientale. A scaricare rifiuti per la maggior parte erano aziende fasanesi, le indagini sono ancora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sito archeologico usato come discarica da molte aziende fasanesi

BrindisiReport è in caricamento