rotate-mobile
Ambiente

Trasporto pubblico, gli utenti valutano

BARI – Sarà l’Assessore alla Mobilità e al Trasporto pubblico, Guglielmo Minervini, a presentare, lunedì 19 alle ore 11 nella sede dell’assessorato regionale alla mobilità, “Mi.Mo: I cittadini migliorano la mobilità”, un innovativo progetto di cittadinanza attiva: gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale saranno chiamati a valutarlo. Avvalendosi della collaborazione di esperti, i volontari osserveranno e intervisteranno i responsabili delle aziende di trasporto.

BARI - Sarà l'Assessore alla Mobilità e al Trasporto pubblico, Guglielmo Minervini, a presentare, lunedì 19 alle ore 11 nella sede dell'assessorato regionale alla mobilità, "Mi.Mo: I cittadini migliorano la mobilità", un innovativo progetto di cittadinanza attiva: gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale saranno chiamati a valutarlo. Avvalendosi della collaborazione di esperti, i volontari osserveranno e intervisteranno i responsabili delle aziende di trasporto.

Parte per la prima volta in Puglia un progetto che sperimenta la partecipazione attiva dei cittadini nella valutazione dei servizi di trasposto pubblico locale. Cittadini volontari, con il supporto di esperti, condurranno l'osservazione, intervisteranno i responsabili delle aziende di trasporto e formuleranno giudizi e proposte di miglioramento. Il ruolo dei volontari, non si limiterà al solo monitoraggio ma saranno chiamati, infatti, ad avanzare giudizi e, soprattutto, proposte di miglioramento della rete.

Si tratta di un progetto Formez, in collaborazione con l'Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e alla Mobilità della Regione Puglia, nell'ambito del programma "E.T.I.C.A. pubblica nel sud: migliorare le performance, accrescere la trasparenza attraverso le nuove tecnologie" proposto e finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e dal Dipartimento delle Politiche di Sviluppo (Obiettivo II.5 del PON Governance e Assistenza Tecnica 2007-2013).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, gli utenti valutano

BrindisiReport è in caricamento