Abuso d'ufficio: a processo ex sindaco e senatore

CAROVIGNO - Quattro bancarelle per la vendita di fiori al cimitero trascinano in un'aula di giustizia l'ex sindaco di Carovigno Vittorio Zizza, ora senatore di Forza Italia, oltre che consigliere comunale. E' infatti imputato per abuso d'ufficio.

CAROVIGNO – Quattro bancarelle per la vendita di fiori al cimitero trascinano in un’aula di giustizia l’ex sindaco di Carovigno Vittorio Zizza, ora senatore di Forza Italia, oltre che consigliere comunale. E’ infatti imputato per abuso d’ufficio e ieri ha affrontato la prima udienza del processo a suo carico dinanzi al tribunale in composizione collegiale (Chiarelli, Cacucci e Nestore). La querelle è la seguente: Vittorio Zizza, difeso dall’avvocato Vincenzo Farina e già primo cittadino di Carovigno in epoca subito antecedente all’attuale, in cui a governare è Mimmo Mele, fu denunciato dall’allora comandante della polizia municipale Emilio Parisi.

FABIO LACINIO-3Correva l’anno 2011 e c’erano quattro bancarelle dalle parti di via Santa Sabina che furono sottoposte a controllo dai vigili urbani. Fu rilevata qualche anomalia. In particolare, in estrema sintesi, la polizia municipale si accorse che gli ambulanti avevano forse qualche problema con le certificazioni (autorizzazioni al commercio che debbono essere adeguate a quel che si vende) ma avevano comunque ottenuto il permesso dal Comune per sostare lungo la pubblica via, con tanto di visto del primo cittadino. Parisi fece le opportune segnalazioni, il sindaco fu iscritto nel registro degli indagati. Il fascicolo è del pm Antonio Costantini. Gli accertamenti furono condotti dai poliziotti del commissariato di Ostuni, diretti dal vicequestore Francesco Angiuli.

Schermata 2014-02-19 alle 13.41.36-3-2Ieri nell’aula Metrangolo del tribunale di Brindisi è stato dato avvio al dibattimento, dopo aver affrontato, rapidamente, le questioni preliminari. Zizza, nelle vesti di imputato, sedeva in prima fila accanto al suo legale. Sono stati ascoltati i primi due testimoni, tra cui proprio l’ex comandante degli agenti municipali. Nella prossima udienza sarà ascoltato l’ispettore Rocco Furone del commissariato di Ostuni. Poi si andrà a sentenza, probabilmente in tempi stretti, visto e considerato che la questione affrontata non è delle più complesse.La conseguenza di un’eventuale condanna di primo grado potrebbe essere la sospensione da consigliere comunale, così come già accaduto in altri casi in Puglia.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento