Da domani riaprono le scuole!

BRINDISI - Il primo a riaprire le porte sarà, domani, l'Alberghiero Pertini, poi a seguire tutti gli altri. La dirigente del Fermi-Monticelli augura buon anno a tutti, mentre alcuni studenti...

La dirigente scolastica Anna Maria Quarta

BRINDISI - C'è chi ne approfitta per dormire un po' di più la mattina, prima del risveglio forzato nelle prime ore del mattino ogni giorno, tutti i giorni; c'è chi si affretta a finire i "compiti delle vacanze" trascurati nei giorni precedenti (se no che vacanze sono?), c'è chi proprio non ci vuole credere che un nuovo anno scolastico stia per ricominciare e si lascia andare a "lamenti indecifrabili", perché, diciamocelo chiaramente, ricominciare è un po' duro per tutti!

Eppure tra questa settimana e la prossima, tutti gli istituti scolastici brindisini riapriranno e, volente o nolente, ogni studente, zainetto sulla spalla e costume nel cassetto, riprenderà il suo corso di studi!

Tra i primi a riaprire, l'istituto alberghiero Sandro Pertini, che ha postato a chiare lettere sulla home page del proprio sito "Inizio lezioni: 10 settembre: ore 8.00 classi prime, ore 9.00 le altre classi, uscita ore 12.00". L'Itis Giorgi riaprirà il 12 settembre.

Per i due licei scientifici brindisini, oramai unitisi nel Nuovo liceo scientifico "Fermi Monticelli", l'inizio lezioni è fissato per il 13 settembre, alle ore 8.00.

In particolare per questi ultimi due istituti c'è la novità dell'ufficializzazione della loro storica unione dopo decenni in cui sono stati due licei distinti e separati, non di rado in competizione tra loro. La dirigente scolastica Annamaria Quarta augura ai suoi alunni un buon inizio anno scolastico dicendoci: "A pochi giorni dall'apertura del nuovo anno scolastico desidero augurare a tutta la Comunità del nuovo Liceo Scientifico Fermi Monticelli un sereno e proficuo anno. Agli studenti l'invito ad affrontare lo studio con passione e a guardare al futuro con fiducia ed entusiasmo, alle Famiglie e alla'Associazione Genitori l'augurio di una costruttiva ed efficace collaborazione, nella condivisione delle scelte educative finalizzate alla legalità ed alla solidarietà, alla partecipazione attiva, responsabile ed autonoma alla vita sociale. Buon lavoro a tutti gli insegnanti e a tutti gli operatori, che con ruoli e responsabilità diverse, contribuiscono ad un regolare svolgimento dell'attività scolastica".

Ma cosa ne pensano gli studenti dell'imminente riapertura delle scuole? Certo qualche giorno di più avrebbe fatto comodo a più di qualcuno. Davide Morciano del Fermi-Monticelli afferma: "Sono impaziente di ricominciare la vita di ogni giorno, ma anche spaventato da quello che mi attende, perché quest'anno ho gli esami di maturità?".

Francesco Avallone, che frequenta il liceo delle scienze applicate "Ettore Majorana", dice: "Sono abbastanza emozionato per l'arrivo di questo penultimo anno perché oltre al fatto di poter rincontrare i miei amici e condividere con loro moltissime nuove esperienze nell'ambito scolastico, cresce la consapevolezza che si avvicina il momento in cui dovrò lasciare il liceo e cominciare una nuova vita, un nuovo mondo da scoprire!"

Monica Aprile, all'ultimo anno dell'Alberghiero, è più pratica e diretta e alla domanda "Cosa ne pensi del fatto che stia ricominciando la scuola?", risponde: "Dramma! Ll'estate è stata troppo breve ed io non mi sento pronta per ricominciare, mi sono rilassata troppo e la mente ha pensato poco e niente!"

Vitalba Tamborrino, del liceo socio-pedagogico Palumbo di Brindisi, afferma "Quest'anno è l'ultimo anno e ci sono gli esami di maturità che mi preoccupano, ma spero di passarli con voti positivi, inoltre credo che questo sarà l'anno più bello e più ricco di emozioni ed avventure e mi auguro che vada alla grande! Anche se a iniziare la scuola con questo caldo la vedo un po' dura! Però sono entusiasta di essere arrivata già in quinto! So che questo sarà un anno duro, ma il mio pensiero è che ce la farò!"

A sentire questi ragazzi, i sentimenti sono davvero contrastanti: gioia, paura, tristezza, ansia, tanti tasselli di stati d'animo che comunque portano tutti ad un'unica meta: la scuola!

L'estate ormai è solo un ricordo e bisogna ricominciare: nove mesi di scuola sono davvero lunghi, i sacrifici a volte sono tanti, perché spesso i compiti nelle varie materie si accavallano e gli studenti non hanno neppure il tempo di mettere il naso fuori di casa nei lunghi pomeriggi invernali! Però tutti sappiamo che le stagioni ruotano e quindi ritornerà il tempo di riprendere dal cassetto quel costume per concederci delle lunghe e spensierate giornate in riva al mare.

L'unica cosa che ci resta ora da dire è: In bocca al lupo a tutti!

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Inseguimento tra carabinieri e topi d'appartamento: fermata una Fiat Bravo

  • Dopo pesca, si ribalta sulla diga: spavento per un giovane brindisino

  • Parrucchiera sorpresa nel suo studio con cliente: sanzionate entrambe. Disposta chiusura

  • Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento