rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
energia

Bando biomasse, 100 milioni al Sud

ROMA - Il ministero del Sviluppo Economico ha reso pubblico il bando per concorrere alle agevolazioni a sostegno delle filiere produttive delle biomasse. I fondi messi a disposizione degli interveti ammontano a 100 milioni di euro, investiti per finanziare programmi di investimento riguardanti interventi di attivazione, rafforzamento e sostegno di filiere delle biomasse, in particolare da filiera corta. Verrà riservato particolare interesse alla realizzazione si impianti di produzione di energia da biomassa, ad attività di recupero e preparazione per il riciclo, raccolta e trattamento dei rifiuti industriali e commerciali.

ROMA - Il ministero del Sviluppo Economico ha reso pubblico il bando per concorrere alle agevolazioni a sostegno delle filiere produttive delle biomasse. I fondi messi a disposizione degli interveti ammontano a 100 milioni di euro, investiti per finanziare programmi di investimento riguardanti interventi di attivazione, rafforzamento e sostegno di filiere delle biomasse, in particolare da filiera corta. Verrà riservato particolare interesse alla realizzazione si impianti di produzione di energia da biomassa, ad attività di recupero e preparazione per il riciclo, raccolta e trattamento dei rifiuti industriali e commerciali.

La domanda dovrà essere presentata utilizzando il sistema informatico Cilea del ministero. Saranno ammessi alle agevolazioni società e consorzi che dovranno rappresentare l'intera filiera delle biomasse oggetto del programma di investimento. I produttori di biomasse possono far parte di una sola società o consorzio richiedente. E grazie a una modifica dell'ultima ora è offerta anche alle cooperative l'opportunità di accedere al bando. Gli investimenti vanno realizzati nei territori delle Regioni convergenza. Rispetto al bando originario sono state apportate modifiche che stabiliscono un abbassamento della potenza minima passando da maggiore di 1 MW (elettrico) a maggiore di 0,65 MW (elettrico), altre che riguardano il punteggio della premialità riferita alla quantità di biomassa utilizzata proveniente dalle regioni obiettivo.

È stata inoltre istituita una sezione distinta per i progetti aventi impianti con potenza inferiore al MW (elettrico). In considerazione delle modifiche apportate il termine finale per la presentazione delle domande è prorogato al 45/o giorno dalla data di pubblicazione del decreto. Il bando si colloca nel contesto del POI Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013, il programma risultato di un intenso lavoro di concertazione tra il ministero dello Sviluppo Economico, dell' Ambiente, le Regioni italiane Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) ed un nutrito partenariato economico e sociale.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando biomasse, 100 milioni al Sud

BrindisiReport è in caricamento