rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
energia

Gas, la Regione difenderà Brindisi

BARI – Anche se la battaglia sarà dura, e forse non potrà parteciparvi ma solo per cause di forza maggiore un attore importante come Domenico Mennitti, il sindaco di Brindisi (ma non è ancora detto, anche se i fautori dell’operazione ci contano), il fronte del no al rigassificatore della British Gas potrà sempre contare sulla Regione Puglia: lo ha confermato ieri in un incontro a Bari con esponenti delle associazioni ambientaliste brindisine, il governatore Nichi Vendola.

BARI - Anche se la battaglia sarà dura, e forse non potrà parteciparvi ma solo per cause di forza maggiore un attore importante come Domenico Mennitti, il sindaco di Brindisi (ma non è ancora detto, anche se i fautori dell'operazione ci contano), il fronte del no al rigassificatore della British Gas potrà sempre contare sulla Regione Puglia: lo ha confermato ieri in un incontro a Bari con esponenti delle associazioni ambientaliste brindisine, il governatore Nichi Vendola.

La Regione Puglia, inoltre, ha comunicato Vendola alla missione brindisina, ha già provveduto ad inviare al Ministero dell'Ambiente le proprie deduzioni sulle integrazioni richieste dalla Commissione Via a Brindisi Lng. In una nota odierna, le associazioni ambientaliste fanno sapere che l'incontro si è svolto "con l'intervento dell'assessore all'Ambiente Lorenzo Nicastro, dell'assessore ai Lavori pubblici Fabiano Amati e del direttore dell'Area Ambiente dr. Antonello Antonicelli".

"I rappresentanti delle associazioni hanno fornito al presidente Vendola e agli altri interlocutori alcuni elementi di valutazione sulla vicenda del rigassificatore e sulle altre problematiche ambientali del territorio brindisino. Il presidente Vendola - fanno sapere le associazioni del no al rigassificatore - ha confermato le scelte della Regione Puglia sui problemi esposti ed ha assicurato la costante ed operosa attenzione sua e dei suoi uffici sugli sviluppi delle diverse questioni".

Inoltre, come anticipato, "nel corso dell'incontro è stato comunicato alle associazioni che la Regione Puglia ha puntualmente presentato le sue deduzioni sulle integrazioni richieste alla Brindisi Lng dalla Commissione Ministeriale Via ribadendo il giudizio di assoluta incompatibilità ambientale dell'impianto".

In riferimento al recente parere espresso dalla giunta regionale pugliese al riilascio dell'Aia sub condicio ad Enel ed Edipower per le centrali di Brindisi, stamani invece l'assessore Nicastro ha detto che "si conferma ancora una volta, con specifico riferimento alla città… di Brindisi, l'impegno dell'assessorato regionale alla Qualità… dell'ambiente a difesa della salute dei cittadini pugliesi ed a tutela dell'ambiente e dell'ecosistema".Nicastro ha spiegato che "la Regione ha subordinato il proprio parere positivo alla piena applicazione di quanto previsto dal Pear (Piano energetico ambientale regionale) in merito alla riduzione di CO2 (riduzione del 25% di gas serra in un orizzonte temporale di 10 anni)".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas, la Regione difenderà Brindisi

BrindisiReport è in caricamento