rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
energia

La 3M Energia e il calcio: "Contributi da noi? Sì, ma per lo sport brindisino"

BRINDISI – All'indomani della presentazione del protocollo d'intesa con gli agricoltori per la realizzazione della mega-centrale fotovoltaica a Cerano, sono ancora in molti a chiederselo: al di là degli investimenti nel settore strettamente energetico, esiste ancora la possibilità - come si vociferava la scorsa estate - che la 3M energia entri a far parte del progetto calcistico cittadino, alla luce anche della disastrosa situazione dirigenziale attuale?

BRINDISI - All'indomani della presentazione del protocollo d'intesa con gli agricoltori per la realizzazione della mega-centrale fotovoltaica a Cerano, sono ancora in molti a chiederselo: al di là degli investimenti nel settore strettamente energetico, esiste ancora la possibilità - come si vociferava la scorsa estate - che la 3M energia entri a far parte del progetto calcistico cittadino, alla luce anche della disastrosa situazione dirigenziale attuale?

E' proprio il manager della società facente capo all'imprenditore Maurizio Zamparini, Massimo Incagnoli, a fare chiarezza sulla vicenda: "Preferiamo puntualizzare un punto di vista che ripetiamo da qualche tempo ma che evidentemente non tutti hanno recepito", afferma. "Noi non abbiamo manifestato l'intenzione di rilevare la società calcistica, ma abbiamo sempre detto, e lo ribadiamo tuttora, di essere pronti a fornire la nostra disponibilità per contributi in favore dello sport brindisino. Ci sono tante realtà che certamente avrebbero bisogno di una mano, e noi siamo pronti a darla".

Come dire: sì al calcio, ma non solo al calcio. "Esattamente - aggiunge Incagnoli - perchè non sarebbe certamente rispettoso nei confronti delle altre società". Di sicuro, comunque, della lista è ragionevole ritenere che non faccia parte l'Enel Basket, in quanto è decisamente improbabile che la società di Cerano - che oltretutto ha presentato anch'essa progetti legati al fotovoltaico nella stessa area nei pressi della Centrale Federico II - decida di coinvolgere la 3M nell'avventura cestistica. Escludendo altre realtà interessanti (a cominciare dalla ginnastica, per esempio, che continua a farsi notare in ambito nazionale ed internazionale), tra le società sportive in ambito cittadino, resta appunto il calcio, oltretutto grande passione di Zamparini, attuale presidente del Palermo.

Lo stesso Incagnoli, presentando martedì mattina il protocollo d'intesa con gli agricoltori facenti parte dell'associazione Agricoltura-Ambiente-Natura, aveva parlato di "risposta sociale per la città di Brindisi". Ed inevitabilmente certi processi di sviluppo possono toccare - perchè no? - anche l'ambito sportivo, sia in fatto di trasmissioni di valori veri e propri, sia come semplice vetrina in Italia e all'estero.

L'accordo con la 3M Energia ha intanto rappresentato una vera e propria boccata d'ossigeno per gli agricoltori, impossibilitati da oltre tre anni a lavorare per via di un'ordinanza sindacale che ha bloccato le coltivazioni nei pressi di Cerano per il rischio-inquinamento. I proprietari dei terreni percepiranno dalla società 15mila euro per ciascun ettaro. La 3M provvederà a privilegiare le associazioni dei produttori e residenti dell'area, eventualmente organizzate in associazioni temporanee di scopo o società agricole o cooperative nell'assegnazione della manutenzione degli impianti - in particolare assegnando agli stessi i lavori di sfalcio, pulizia dei pannelli - e della guardiania. Saranno privilegiate le associazioni anche nell'elaborazione dei progetti di riutilizzazione delle aree agricole non impegnate dagli impianti per impossibilità tecnica, nonché nell'elaborazione dei progetti di coltivazione in serre fotovoltaiche. Le associazioni saranno infine coinvolte nella costituzione dei centri di studio e sviluppo delle energie rinnovabili e delle coltivazioni no food.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 3M Energia e il calcio: "Contributi da noi? Sì, ma per lo sport brindisino"

BrindisiReport è in caricamento