rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
energia

Play Energy, tante idee sulle smart city

BRINDISI - Il futuro dell' energia visto dai ragazzi delle scuole e' avveniristico e soprattutto eco compatibile. Lo dimostra l' accuratezza nei dettagli dei progetti pugliesi vincitori del concorso per le scuole 'Playenergy' di Enel, giunto alla chiusura della sua nona edizione. Stamani nella centrale 'Federico II' di Cerano di Brindisi sono stati premiati i lavori ritenuti piu' meritevoli.

BRINDISI - Il futuro dell' energia visto dai ragazzi delle scuole e' avveniristico e soprattutto eco compatibile. Lo dimostra l' accuratezza nei dettagli dei progetti pugliesi vincitori del concorso per le scuole 'Playenergy' di Enel, giunto alla chiusura della sua nona edizione. Stamani nella centrale 'Federico II' di Cerano di Brindisi sono stati premiati i lavori ritenuti piu' meritevoli.

Le prime tre scuole classificate, alle quali e' stato assegnato un videoproiettore, parteciperanno inoltre alle selezioni nazionali: sono classi dell' Istituto tecnico industriale ' Majorana' di Brindisi, della scuola media ' Don Minzoni' di San Pietro Vernotico e del IX circolo ' Andrea Mantegna' di Brindisi. Ai concorrenti é stato chiesto uno sforzo di creativita' attorno al tema delle ' smart city'.

Il ' Majorana' ha vinto con un ampio approfondimento su Brindisi e sul suo passato, che si conclude con l' idea di una citta' più compatibile con l' ambiente nel futuro. Apprezzata, tanto da guadagnare il primo gradino del podio nella sezione dedicata alla scuola secondaria di primo grado, la miniatura della ' Don Minzoni': una ' smart house' realizzata con i canoni della bioarchitettura, circondata dal verde, con illuminazione naturale e alimentazione energetica da fonte solare. Un plastico di terracotta e cartapesta, fatto dai bambini della ' Mantegna', e' stato scelto tra le numerose proposte delle primarie.

Cinque, infine, gli istituti ai quali sono state conferite una menzione e una targa ricordo. '' Il riscontro e' positivo, siamo ogni anno sempre piu' stupiti dal coinvolgimento delle scuole'' ha dichiarato l' ing.Pietro Barlaba', uno dei dirigenti della ' Federico II'. I numeri sulle adesioni, del resto, sono entusiasmanti: sono stati coinvolti 27.575 studenti della Puglia che hanno presentato in tutto 170 progetti, tre dalla provincia di Foggia, 41 da Bari e Barletta, 11 da Taranto, 73 da Brindisi e 42 da Lecce.

Alla cerimonia hanno partecipato, inoltre, Maria Giuseppa Lotti, per l' Ufficio scolastico provinciale di Brindisi, l' assessore all' Ambiente del Comune di Brindisi, Dolores Fiorentino, oltre a una folta delegazione di alunni e docenti degli istituti finalisti. (ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Play Energy, tante idee sulle smart city

BrindisiReport è in caricamento