Tap, Tomaselli: "Allarmismi infondati"

ROMA - "Il Tap è un progetto che assume un rilievo strategico ai fini della diversificazione delle forniture di gas e nella prospettiva di contribuire, da un lato, a mettere in sicurezza il nostro paese e, dall'altro, a ridurre la bolletta energetica nazionale".

Salvatore Tomaselli

ROMA - "Il Tap è un progetto che assume un rilievo strategico ai fini della diversificazione delle forniture di gas e nella prospettiva di contribuire, da un lato, a mettere in sicurezza il nostro paese e, dall'altro, a ridurre  la bolletta energetica nazionale". Questa è la valutazione del senatore Salvatore Tomaselli, capogruppo Pd in Commissione Industria, dopo l'approvazione ieri da parte del Senato della Ratifica dell'accordo internazionale tra Italia, Albania e Grecia per la realizzazione del Gasdotto Trans-Adriatico (Tap) che connetterà i tre paesi, permettendo l'afflusso di gas naturale proveniente dal Caucaso e dal Mar Caspio.

Tomaselli non condivide, a quanto pare, l'allarmismo sull'impatto del gasdotto sul territtorio, nel suo percorso dal punto di approdo alla connessione con la rerte Snam. "Siamo di fronte a una infrastruttura dall'impatto ambientale del tutto sostenibile, in alcun modo assimilabile agli impianti di produzione energetica e industriale, e ciò è molto importante ai fini di rassicurare le comunità locali interessate, in particolare quelle della costa meridionale della Puglia", dice infatti il capogrupo Pd in Commissione industria di Palazzo Madama.

"In ogni caso si continuerà a monitorare il seguito delle procedure e delle attività promosse dal Consorzio Tap affinché sia assicurato il più ampio confronto e coinvolgimento in tutte le fasi delle comunità locali". Insomma, la posizione del Pd a livello parlamentare non coincide con quella del segretario regionale Sergio Blasi, che ha chiesto di valutare la possibilità di spostare il punto di approdo da San Foca alla zona di Cerano, che il consorzio Tap aveva però già scartato alcuni anni fa per ragioni tecniche.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento