rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Speciale Ostuni

Guai a chi sporca la Città bianca! Vigili in borghese e prime multe salate

OSTUNI – Il Comune dichiara guerra agli sporcaccioni: multe salate a chi abbandona i rifiuti per strada. Già partite verifiche a tappeto. Hanno preso il via, infatti, presso il Comune di Ostuni, i controlli in borghese, da parte di pattuglie della Polizia municipale per la salvaguardia dell’ambiente, il decoro e l’igiene pubblica. Così come disposto dall’Amministrazione comunale, il comandante della Polizia Municipale, Francesco Lutrino - di concerto con gli assessori Augusto Iaia (Polizia urbana) e Giuseppe Santoro (Ambiente), ha avviato tutto un apposito servizio volto a porre un freno al dilagante fenomeno dell’abbandono indiscriminato lungo le strade e in larghi o luoghi appartati, di residui di edilizia e scarti di potatura.

OSTUNI - Il Comune dichiara guerra agli sporcaccioni: multe salate a chi abbandona i rifiuti per strada. Già partite verifiche a tappeto. Hanno preso il via, infatti, presso il Comune di Ostuni, i controlli in borghese, da parte di pattuglie della Polizia municipale per la salvaguardia dell'ambiente, il decoro e l'igiene pubblica. Così come disposto dall'Amministrazione comunale, il comandante della Polizia Municipale, Francesco Lutrino - di concerto con gli assessori Augusto Iaia (Polizia urbana) e Giuseppe Santoro (Ambiente), ha avviato tutto un apposito servizio volto a porre un freno al dilagante fenomeno dell'abbandono indiscriminato lungo le strade e in larghi o luoghi appartati, di residui di edilizia e scarti di potatura.

Già scattate le prime misure. I vigili hanno effettuato diversi appostamenti e la settimana scorsa sono stati colti sul fatto diversi cittadini che hanno depositato agli angoli di strade pubbliche e quindi fuori dai cassonetti, i sacchetti della spazzatura domestica mentre multe "salate" sono scoccate su alcuni operatori che stavano abbandonando in modo abusivo, i residui di potature in larghi e spiazzi. L'ordinanza dirigenziale parla chiaro: "Al fine di evitare la dispersione, anche in dipendenza dell'azione di animali, i rifiuti solidi urbani devono essere depositati nei più vicini cassonetti-contenitori a ciò preposti e sistemati nel territorio comunale".

Pattuglie sono in giro per tutto il territorio urbano e soprattutto extraurbano per controllare abusivi che creino discariche a cielo aperto, per mantenere un soddisfacente livello igienico sanitario dell'abitato. Un decisivo cambio di rotta, dunque, per contrastate comportamenti incivili particolarmente diffusi soprattutto nella stagione estiva quando, con l'aumento del numero di villeggianti nelle contrade, conseguentemente si ha un incremento di rifiuti. Per ora i vigili hanno multato coloro che sono stati colti in flagranza. I trasgressori sorpresi a lasciare abbandonati in modo abusivo i sacchetti di spazzatura o altro, saranno puniti con una sanzione amministrativa a partire da 50 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guai a chi sporca la Città bianca! Vigili in borghese e prime multe salate

BrindisiReport è in caricamento