Thompson gela il PalaDesio: Cantù battuta per 92-93 all'overtime

Confronto all'ultima tripla Banks - Clark: il capitano di Happy Casa risponde colpo su colpo all'ex totalmente rigenerato

Le foto di Banks, Thompson e Stone sono della Lega Basket Serie A

BRINDISI – Vittoria da raccontare ai nipotini, per 92-93 all’overtime, quella di Happy Casa al PalaDesio, contro la S. Bernardo – Cinelandia Cantù guidata dall’ex Wesley Clark, che invece tra le sue memorie più liete non ha certo la stagione passata, trascorsa a Brindisi. Come era ampiamente previsto, Vitucci e i suoi si sono trovati di fronte un giocatore totalmente rigenerato, ma per fortuna stasera c’era – eccome – anche Adrian Banks che si è tolto lo sfizio di segnare due punti più del campione di casa (32 contro 30, ma con 9 assist contro tre), mentre la valutazione finale per entrambi è stata di 29.

Guerra fino alla fine, nel palasport della Brianza, combattuta soprattutto nella seconda metà della partita, quando Cantù ha tentato di ribaltare, e quasi ci era riuscita, l’andamento del match sotto la spinta della sua tifoseria. Brindisi aveva sino a quel momento controllato, anche se non facilmente, la situazione: primo quarto chiuso per 21-24, e secondo per 22-23 andando alla pausa lunga con il punteggio di 43-47. Clark si era presentato subito come il problema numero uno, per una Happy Casa priva di Sutton e con Martin appena recuperato dall’infermeria.

Ma anche Banks si è mostrato in vena sin dall’inizio, smistando 7 assist nelle prime due frazioni di gioco, e mettendo a segno tre triple. Brindisi, pur avendo già in cascina la partecipazione alla Final Eight del 13-16 febbraio alla Vitrifrigo Arena di Pesaro, dove se la dovrà vedere con Sassari alle 18 del 14, ha dato vita con i padroni di casa ad una bella partita ricca di tensione agonistica, guadagnandosi il quinto posto in classifica a quota 20 (la prossima sarà in casa con Roma).

Banks al tiro contro Cantù 12gen2020-2

I veri fuochi di artificio si sono visti all’inizio del terzo tempo, con Cantù subito alla carica con due punti di Clark e una tripla, quella del primo sorpasso, firmata Wilson (48-47). Happy Casa ha reagito con un tiro dall’arco di Thompson, cui ha replicato sempre con un tiro da tre Wes Clark. Stone ricambia di nuovo con un centro da fuori, e riporta avanti la Happy Casa (51.53). Tentano di far riprender il largo a Cantù prima Burnell e poi Hayes, ma Stone ha la mano calda e fa di nuovo centro dal limite, tenendo agganciati i padroni di casa (59-56).

In questa fase è Hayes la spina nel fianco: segna i due liberi dopo il fallo subito ad opera di Stone, e incrementa segnando dall’area per il 63-56. Frank Vitucci chiama il timeout per fermare la fuga dei canturini. Stone non spreca due tiri liberi e Thompson fa centro dall’area: è pareggio, 65-65. Sono tuttavia i padroni di casa a chiudere in avanti la terza frazione per 72-67, con un parziale di 29-20.

Scintille anche nell’ultimo quarto regolamentare. Banks e Hayes segnano entrambi dall’area, poi il capitano della Happy Casa ritrova la mira e manda a segno una preziosa tripla, e Martin insacca la palla del 74-74. Brindisi non ha alcuna intenzione di lasciare scappare nuovamente Cantù. Banks riporta avanti la squadra ospite segnando altri due punti. Purtroppo arrivano anche i falli numero 4 per Thompson e Martin. È il momento in cui Gaspardo e Campogrande devono dare il meglio.

Stone contro cantù 12gen2020-2

Gaspardo e poi Banks allungano sul 76-81, mentre Brown sbaglia due liberi. Cantù però non cala di giri, e con Wilson e poi Ragland torna sotto. Banks segna ancora da fuori: è 80-84. Ma non basta. Hayes e Ragland pareggiano i conti negli ultimi secondi: 84-84. Il capitano di Happy Casa tenta il colpo dell’ultimo istante, ma il suo tiro è abbondantemente fuori bersaglio. Si va all’over time. I supporter della Cinelandia Cantù si asciugano i sudori freddi, quelli della Happy Casa si mordono le dita.

Ma la battaglia non è finita, e nessuno vuole fare prigionieri. È partita vera e avvincente. Clark vuole lasciare il suo timbro sulla pelle degli ex compagni, e apre il supplementare con una tripla, e poi segna ancora in penetrazione. Happy Casa resta a ridosso grazie a due punti di Banks, che a sua volta non intende mollare, e due liberi di Gaspardo. Altri due tiri dalla lunetta li manda poco dopo a segno il capitano: è 89-90.

Wesley Clark segna due punti e per fortuna degli ospiti sbaglia un successivo tiro da tre punti. Ci pensa però Burnell a portare Cantù avanti di due punti. Siamo sul 92-90, e il clima è rovente. Il compito di gelare il PalaDesio se lo assume Thompson che insacca una tripla d’oro dopo una fatale – per Cantù – infrazione di campo di Burnell. Ultimo timeout per la Cinelandia. Ed è Stone che timbra Clark, stoppandolo sotto canestro. E finisce lì. Poco tempo per rifiatare: la Happy Casa Brindisi partirà direttamente alla volta di Istanbul, dove martedì alle 18 ora italiana l'attende il Besiktas. Come già detto, invece,domenica 19 gennaio alle ore 17,15 al PalaPentassuglia arriverà la Virtus Roma.

IL TABELLINO

Acqua S.Bernardo Cinelandia Cantù - Happy Casa Brindisi92-93 dts 

Cantù: Young 4, Clark 30, La Torre 1, Hayes 12, Wilson 13, Ragland 10, Burnell 12, Simioni 2, Pecchia 8, Rodriguez ne, Procida ne, Baparapè ne. All.: Pancotto.

Brindisi: Brown 8, Banks 32, Martin 8, Iannuzzi 3, Gaspardo 5, Campogrande 2, Thompson 13, Stone 19, Ikangi 3, Zanelli ne, Cattapan ne. All.: Vitucci.

Arbitri: Alessandro Vicino – Denis Quarta – Giulio Pepponi.
Note: Tiri da 2: Cantù 27/44 Brindisi 20/46;  tiri da 3: Cantù 5/26, Brindisi 12/30;  tiri liberi: Cantù 23/26, Brindisi 17/25; rimbalzi: Cantù 51 (35 RD, 16 RO), Brindisi 38 (24 RD, 14 RO).

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid, coniugi muoiono a poche ore di distanza dopo 50 anni insieme

  • Palestra aperta in barba alle norme anti-Covid: scatta la sanzione

  • A piedi sulla superstrada, comandante della Polizia locale attiva i soccorsi ed evita il peggio

  • Tenta suicidio gettandosi in mare, 40enne salvato dai carabinieri

  • Presunta pantera avvistata sul litorale, ma le orme fanno pensare ad altro

  • Minaccia di lanciarsi nel vuoto: ragazza salvata dalla polizia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento