rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Speciale

Il Mesagne sull’orlo di una crisi di nervi: giocatori minacciano di non scendere più in campo

MESAGNE - Non c’è pace nel calcio brindisino. La squadra maggiore, il Football Brindisi, sull’orlo del fallimento; il Francavilla Calcio e l’Ostuni in Interregionale che non si sa che fine faranno; il Mesagne ad un passo dalla scomparsa. E’ crisi, ma crisi proprio nera. Dai calciatori del Mesagne arriva una nota. Più che un ultimatum è una richiesta di aiuto. “Preso atto delle difficoltà che la società sta attraversando ormai da diversi mesi – scrivono -, dopo aver dato piena disponibilità in attesa dell´arrivo di una soluzione, continuando sempre ad allenarsi e a disputare gli incontri domenicali, senza ricevere rimborsi spese, e soprattutto, non avendo più un riferimento dopo le dimissioni del presidente, reputando improbabile il traghettamento della squadra fino alla fine della stagione sportiva, convengono nella decisione che la squadra non scenderà più in campo a partire da domenica 13 marzo 2011".

MESAGNE - Non c?è pace nel calcio brindisino. La squadra maggiore, il Football Brindisi, sull?orlo del fallimento; il Francavilla Calcio e l?Ostuni in Interregionale che non si sa che fine faranno; il Mesagne ad un passo dalla scomparsa. E? crisi, ma crisi proprio nera. Dai calciatori del Mesagne arriva una nota. Più che un ultimatum è una richiesta di aiuto.  ?Preso atto delle difficoltà che la società sta attraversando ormai da diversi mesi ? scrivono -, dopo aver dato piena disponibilità in attesa dell´arrivo di una soluzione, continuando sempre ad allenarsi e a disputare gli incontri domenicali, senza ricevere rimborsi spese, e soprattutto, non avendo più un riferimento dopo le dimissioni del presidente, reputando improbabile il traghettamento della squadra fino alla fine della stagione sportiva, convengono nella decisione che la squadra non scenderà più in campo a partire da domenica 13 marzo 2011".

La decisione è stata maturata all´unisono dall´intera rosa, senior e under, e si è deciso che comunque, verranno svolti tutti gli allenamenti della prossima settimana, per dare l´opportunità a chi tiene veramente ai colori del Mesagne, di intervenire e rilevare la società per portare a termine il campionato. Viene ribadito che, gli allenamenti verranno svolti fino a sabato 12 marzo e che, se entro quella data non saranno avvenuti cambiamenti, domenica 13 marzo, la squadra non scenderà in campo. Con la speranza che il paese reagisca positivamente?.

La crisi del Mesagne ha avuto una brusca accelerazione quando nei giorni scorsi il presidente Massimiliano Oggiano ha lasciato il titolo nelle mani del sindaco. La situazione già critica, da questa decisione del presidente, non ha tratto, al momento benefici. Lo scenario che si spalanca dinanzi alla squadra mesagnese è il fallimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mesagne sull’orlo di una crisi di nervi: giocatori minacciano di non scendere più in campo

BrindisiReport è in caricamento