rotate-mobile
Speciale

Gestione del trading intraday - Parte prima

Il trading intraday consiste nell'aprire e chiudere posizioni, comprando e vendendo prodotti finanziari, nello stesso giorno. Di solito, i trader intraday provano ad approfittare delle fluttuazioni veloci dei prezzi, anche se queste sono spesso piccole o di breve termine.

Il trading intraday consiste nell'aprire e chiudere posizioni, comprando e vendendo prodotti finanziari, nello stesso giorno. Di solito, i trader intraday provano ad approfittare delle fluttuazioni veloci dei prezzi, anche se queste sono spesso piccole o di breve termine. Il trading intraday richiede tempo, una preparazione adeguata, un adeguato piano di money management e una forte predisposizione psicologica.

Parte delle abilità dei traders intraday sta nella capacità di reagire velocemente al mercato e di prendere decisioni in maniera tempestiva. Come già menzionato, alcuni trader entrano e chiudono posizioni dopo pochi minuti, o anche pochi secondi dal momento che sono state aperte (questo metodo viene chiamato "scalping"), mentre altri preferiscono mantenere le posizioni per diverse ore o anche per l'intera giornata. Inoltre, altri investitori adottano entrambe le strategie nell'arco della loro giornata di trading.

Le strategie di trading intraday possono anche essere classificate a seconda del tipo di risorse e delle informazioni usate dai trader. Alcuni traders intraday, ad esempio, utilizzano esclusivamente l'analisi fondamentale che consiste nello studio dei vari indicatori economici che vengono pubblicati a date ed orari predeterminati (disoccupazione, Pil, tassi di interesse, ecc...) e cercano di trarre profitto dalle oscillazioni di mercato in seguito a tali pubblicazioni. Altri trader, invece, fanno riferimento solo all'analisi tecnica e negoziano in base allo studio del grafico con i vari indicatori.

Lo scalping è una tipologia di trading intraday di breve, anzi brevissimo periodo. Lo scalper chiude molte operazioni intraday, cioè nell'arco di ogni giornata di trading, con piccoli profitti o piccolissime perdite per ognuna di esse. Un trade di scalping ha quindi un target di guadagno molto breve (take profit) e un altrettanto stop loss stretto, si parla di 5 o massimo 10 pip di guadagno ad operazione.

Sono molte le tecniche di trading intraday, quelle che si avvalgono degli indicatori tecnici principali a quelle che guardano altri parametri. Tuttavia, per riuscire a vivere di trading con il trading intraday e lo scalping, occorre necessariamente fare molta pratica con un conto demo per non rischiare solo di perdere dei soldi.

Spesso chi è inesperto, attratto dalle varie piattaforme di analisi tecnica che mettono a disposizione un'infinità di indicatori, trasforma il proprio grafico in qualcosa che assomiglia più ad un albero di natale con lucette e lucettine colorate che fanno solo perdere di vista il prezzo. A titolo di esempio inserisco un grafico con molti indicatori e colori. Con tale tipo di grafico, personalmente, ritengo che non si faccia molta strada.

 

 

 

Di seguito osserviamo lo stesso grafico senza indicatori dove si può meglio osservare il prezzo.

 

 

 

Prima di passare all'esame di alcune tecniche di trading intraday consiglio vivamente di stare ad osservare il prezzo senza alcun indicatore per almeno 3 mesi in modo da sviluppare una capacità intuitiva. In seguito si potranno inserire gli indicatori che realmente servono al proprio metodo di trading e testare ulteriormente la tecnica prima di passare al reale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione del trading intraday - Parte prima

BrindisiReport è in caricamento