rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Speciale Ceglie Messapica

Marche: si cerca il corpo di un operaio cegliese travolto all’alba dalla piena del fiume Ete Morto

FERMO – Non sarebbero stati ancora trovati (ma si teme il peggio) i due dispersi per il maltempo a Casette d’Ete, in provincia di Fermo, nelle Marche. Sempre più fievoli le speranze dei soccorritori di trovare in vita Gianfranco Santacroce (50 anni, originario di Ceglie Messapica) e la figlia ventenne della sua compagna, Valentina Alleri. La madre della ragazza, Salvina Granata (47 anni, di origini siciliane, residente a Casette d'Ete insieme al suo nuovo compagno, Gianfranco, e alla figlia), si è salvata dalla piena dell’Ete Morto aprendo lo sportello della Bmw su cui tutti e tre viaggiavano, e gettandosi fuori. Ora è ricoverata nell’ospedale di Civitanova Marche. La disgrazia all’alba di stamane, proprio mentre nella zona imperversava un violento nubifragio.

FERMO - Non sarebbero stati ancora trovati (ma si teme il peggio) i due dispersi per il maltempo a Casette d'Ete, in provincia di Fermo, nelle Marche. Sempre più fievoli le speranze dei soccorritori di trovare in vita Gianfranco Santacroce (50 anni, originario di Ceglie Messapica) e la figlia ventenne della sua compagna, Valentina Alleri. La madre della ragazza, Salvina Granata (47 anni, di origini siciliane, residente a Casette d'Ete insieme al suo nuovo compagno, Gianfranco, e alla figlia), si è salvata dalla piena dell'Ete Morto aprendo lo sportello della Bmw su cui tutti e tre viaggiavano, e gettandosi fuori. Ora è ricoverata nell'ospedale di Civitanova Marche. La disgrazia all'alba di stamane, proprio mentre nella zona imperversava un violento nubifragio.

L'auto su cui viaggiavano tutti e tre è stata inghiottita dalla piena d'acqua che ha superato il metro e mezzo d'altezza. Sembra che la famiglia stesse viaggiando in direzione di Civitanova Marche e si stesse recando al lavoro in una fabbrica calzaturiera di Civitanova. Alla ricerche delle due persone che mancano all'appello dall' alba di stamani partecipano un elicottero dei vigili del fuoco, sommozzatori, volontari della protezione civile. Il padre della ragazza è accorso nelle Marche appena saputa la notizia, e sta partecipando alle perlustrazioni, che finora non hanno dato esito. Non è stato individuato neppure il punto di affondamento della Bmw.

Strade interrotte, aeroporto bloccato, a rischio frane la totalità dei Comuni marchigiani. L'ondata di maltempo che da ieri sferza le Marche ha messo in ginocchio l'intera regione. Neve al Nord e nell'entroterra; pioggia battente lungo la costa; forti mareggiate: questo lo scenario da incubo nell'ambito del quale è maturata la tragedia. Ore di ansia stanno vivendo a Ceglie i familiari di Santacroce. L'uomo da tempo si era trasferito nelle Marche, per ragioni di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche: si cerca il corpo di un operaio cegliese travolto all’alba dalla piena del fiume Ete Morto

BrindisiReport è in caricamento