Mura e antiche fortificazioni fiorite, ma di erbe infestanti

Siamo in grado di conservare le bellezze che il passato ci ha consegnato? Una domanda legittima, se si fa riferimento ai tanti arbusti cresciuti indisturbati sulle mura del Bastione di porta Napoli ( porta Mesagne ). Lo stesso accade da tempo anche su quelle di via del Mare.

L'arco di Porta Napoli

Siamo in grado di conservare le bellezze che il passato ci ha consegnato? Una domanda legittima, se si fa riferimento ai tanti arbusti cresciuti indisturbati sulle mura del Bastione di porta Napoli ( porta Mesagne ). Lo stesso accade da tempo anche su quelle di via del Mare.

L' immagine assolutamente indecorosa, a detta di molti, denota una certa abitudine alla trascuratezza, alla mancanza di programmazione e controllo del territorio, ma anche il risultato di interventi non adeguati di semplice estirpazione, che hanno aggravato il problema.

Non crediamo possa essere sottovalutato il probabile processo di sgretolamento delle mura, provocato dalle tante fessure prodotte dagli apparati radicali degli arbusti, che, crescendo indisturbati, si sono ramificati ed insinuati sempre di più a fondo, trattenendo all'interno terriccio ed umidità. (Vincenzo Albano)

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Dopo pesca, si ribalta sulla diga: spavento per un giovane brindisino

  • Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Bloccate e ritirate dagli ospedali pugliesi le mascherine non conformi

  • Minaccia di lanciarsi nel vuoto: ragazza salvata dalla polizia

  • Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Irrompe nel reparto Covid dove è ricoverato il padre e poi esce senza precauzioni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento