Psicologia del trading online: errori da evitare e consigli

Il trading è un'attività affascinante e, allo stesso tempo, appare ingannevolmente semplice. Spesso si apre un conto, si trova un buon metodo per analizzare il mercato e si aspetta che i profitti si realizzino. Quale altra occupazione, infatti, permette tali massicci guadagni in un arco di tempo così ridotto? La realtà è ben diversa.

Trading

Il trading è un'attività affascinante e, allo stesso tempo, appare ingannevolmente semplice. Spesso si apre un conto, si trova un buon metodo per analizzare il mercato e si aspetta che i profitti si realizzino. Quale altra occupazione, infatti, permette tali massicci guadagni in un arco di tempo così ridotto? La realtà è ben diversa e, come tutti quelli che hanno esperienza diretta della speculazione, sanno che il trading è uno delle attività più estenuanti e difficili in cui ci si possa impegnare.

I trader di successo sono concordi nell'affermare che il successo si basa sull'analisi di mercato, lo sviluppo di un buon metodo di trading, l'applicazione di ferrei principi di money management, la comprensione di noi stessi e la determinazione di che cosa ci aspettiamo di raggiungere dal trading.

Il trading online non solo procura spesso perdite finanziarie, ma conseguentemente anche forti emozioni negative come stress, ansia o paura del fallimento. Innanzitutto appare opportuno individuare quali sono gli errori più comuni nel trading e quali abilità invece bisogna acquisire per fare trading di successo ed avere una prima idea del risultato che ci prefissiamo di raggiungere.

La maggior parte di noi (per non dire tutti) non è abituata ad operare in un ambiente che permette la massima libertà di espressione, dove non esistono costrizioni di alcun tipo e che richiede delle abilità speciali per poter funzionare con successo.

Gli errori più comuni di un trader inesperto sono rifiutare di accettare una perdita, non chiudere una posizione anche dopo aver riconosciuto che il potenziale del trade è fortemente diminuito, detenere a lungo una forte opinione sulla direzionalità specifica del mercato, evitando di considerare eventuali elementi che la negano, trading di vendetta dopo aver subito una perdita, non invertire la posizione anche quando si ha una chiara intuizione che il mercato si sta girando, non seguire le regole del trading system o del metodo operativo che si è deciso di adottare e fare trading in uno stato negativo, con continue tensioni.

Ciò che invece un trader deve imparare a fare è imparare un trading intuitivo, capire che cosa si vuole ottenere dal trading, stabilire a priori un piano di trading come se fosse un'azienda con un obiettivo da raggiungere, ritrovare o trovare passione e motivazione a fare trading, decidere che stile di trading usare, imparare a costruire un sistema di trading personale che sia in armonia con il proprio carattere, la propria sensibilità, i propri scopi e lo stile di trading scelto che deve rispettare la regole dei sistemi, costruire un sistema di money management compatibile con il proprio stile di trading, imparare a conoscere altre tecniche di controllo del rischio oltre lo stop loss, imparare a fare trading senza stress, paura, ansia, aspettative ed imparare a seguire le vostre regole.

La possibilità di successo nel trading sta nel riuscire a sviluppare un forte senso di fiducia e di sicurezza (assenza di paura) in se stessi, cioè sapere cosa fare e farlo senza esitazione. Qualunque esitazione creerà dubbio, paura e se noi non ci fidiamo di noi stessi con la stessa intensità proveremo stress, ansietà e paura. Le esperienze negative che risultano dal negoziare in uno stato di ansietà e paura creeranno o rafforzeranno la nostra convinzione già presente di inadeguatezza ed impotenza alimentando la spirale di negatività.

Potremmo essere molto bravi a nascondere agli altri quello che succede ma non possiamo nascondere i risultati a noi stessi. Se il comportamento del mercato è misterioso, è perché il nostro stesso comportamento è misterioso e non gestibile, infatti come possiamo determinare cosa probabilmente il mercato farà se non sappiamo neanche cosa noi faremo trascurando ciò che vogliamo o percepiamo.

I pochi trader che hanno successo, sono riusciti a superare questi ostacoli psicologici e riescono non solo a proporre ma ad attuare un concetto fondamentale: taglia le perdite e lascia correre i profitti. In ultimo, consiglio personale, chi pensa di essere avvolto dalla sfortuna è meglio che cambi attività perchè nel trading non solo non esiste la sfortuna ma solo noi ed il mercato e gli errori che si commettono sono generati dalla nostra incapacità di interpretare il mercato che, non fa errori, non può cambiare il suo comportamento in base alle nostre esigenze ed ha sempre ragione.

 

 

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Dopo pesca, si ribalta sulla diga: spavento per un giovane brindisino

  • Inseguimento tra carabinieri e topi d'appartamento: fermata una Fiat Bravo

  • Parrucchiera sorpresa nel suo studio con cliente: sanzionate entrambe. Disposta chiusura

  • Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Irrompe nel reparto Covid dove è ricoverato il padre e poi esce senza precauzioni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento