sanita

"Entro la fine del 2016, o inizio 2017 i dati dell'indagine epidemiologica"

Il report dell'indagine epidemiologica sul territorio a rischio ambientale della provincia di Brindisi sarà pronto entro la fine del 2016, o al massimo entro l'inizio del 2017. Lo dice la delegazione del Movimento 5 Stelle

BRINDISI - Il report dell'indagine epidemiologica sul territorio a rischio ambientale della provincia di Brindisi sarà pronto entro la fine del 2016, o al massimo entro l'inizio del 2017. Lo dice la delegazione del Movimento 5 Stelle. composta dal consigliere comunale del capoluogo Stefano Alparone e da Marco Ruggero, rispettivamente portavoce al Comune di Brindisi e a quello di San Vito dei Normanni, che in mattinata ha incontrato il direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone ed il direttore medico Giuseppe Spagnolo. 

L’incontro è stato richiesto dal Movimento 5 Stelle, "per conoscere lo stato di avanzamento lavori dell’indagine epidemiologica, avviata nel 2014, presso il Centro Salute e Ambiente Regionale che aveva ampliato, nel 2013, le azioni di intervento anche a Brindisi – area ad elevato rischio di crisi ambientale e sito di interesse nazionale per le bonifiche". Ed in particolar modo "con riferimento allo studio di coorte, promosso dal Centro Salute Ambiente Regionale, nell’area di Brindisi, Cellino San Marco, Mesagne, San Pietro Vernotico, San Vito dei Normanni e Torchiarolo e coordinato dal dott. Francesco Forestiere del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio". 

“Durante l’incontro, per il quale ringraziamo il direttore generale, per la consueta disponibilità, il dott. Spagnolo ha relazionato sul procedimento che si sta portando avanti per la realizzazione dell’indagine epidemiologica, che, per la sua importanza, per il rigore scientifico necessario al suo completamento e per il reperimento dei vari dati, che hanno necessitato
di interlocuzioni con vari enti, esige una tempistica adeguata", dicono Alparone e Ruggero.

“Il bilancio dell’incontro è comunque positivo, perché, pur non avendo una data certa, possiamo tranquillamente affermare che per la fine di questo anno e l’inizio del prossimo – fermo restando eventuali problemi, al momento non preventivabili – dovrebbe finalmente essere pubblicata l’indagine epidemiologica per il nostro territorio. Uno strumento, così come emerso più volte durante l’incontro, fondamentale per la nostra comunità”, conclude la nota del M5S sull'incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Entro la fine del 2016, o inizio 2017 i dati dell'indagine epidemiologica"

BrindisiReport è in caricamento