Come affrontare il problema balbuzie: una conferenza a Ostuni

“Balbuzie. Come risolverla?”, è il tema della conferenza gratuita che si terrà a Ostuni sabato 21 ottobre  dalle ore 18 alle ore 20 presso il Centro Polifunzionale Gal Alto Salento (ex Macello)

Una scena del film "Il discorso del re"

OSTUNI – “Balbuzie. Come risolverla?”, è il tema della conferenza gratuita che si terrà a Ostuni sabato 21 ottobre  dalle ore 18 alle ore 20 presso il Centro Polifunzionale Gal Alto Salento (ex Macello). La conferenza, patrocinata dal Comune di Ostuni, si terrà in occasione del “Mese del benessere psicologico” e della “Giornata internazionale della balbuzie” e nasce dalla necessità di informare rispetto a un tema di cui si parla ancora troppo poco, ovvero quello della balbuzie.

La dottoressa Maria Concetta Palmisano, psicologa ed ex balbuziente, attraverso la sua esperienza personale e professionale guiderà i partecipanti all’interno del problema della balbuzie, partendo dal contesto personale e sociale della persona che balbetta e descriverà il percorso di risoluzione “Oltre la Balbuzie - Psicologia e Teatro”.

Il percorso mira a far riscoprire risorse e abilità che appartengono a ognuno di noi, imparando a mettere se stessi e le proprie emozioni prima dei blocchi, scoprendo che oltre la balbuzie c’è un potenziale inesplorato legato al meraviglioso mondo della comunicazione. La conferenza è gratuita ed è gradita la prenotazione (347.9418855 - info@oltrelabalbuzie.it - www.oltrelabalbuzie.it).

Della questione si è occupato un film del 2010, “Il discorso del re”, che ha portato in primo piano una figura poco conosciuta -  Giorgio VI d’Inghilterra - e il problema che ne ha caratterizzato la vita, la balbuzie. La pellicola si è aggiudicata ben quattro Oscar: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale e  miglior attore protagonista, Colin Firth.

Giorgio VI, padre dell’attuale regina Elisabetta II, era balbuziente. Durante il suo regno il mondo fu scosso dalla Seconda Guerra Mondiale e il re ebbe il duro compito di parlare al suo popolo dell’entrata in guerra dell’Inghilterra. Giorgio VI era terrorizzato all’idea di un discorso pubblico e fu il logopedista Lionel Logue ad aiutarlo a superare il problema della balbuzie, dandogli la possibilità di infiammare gli animi degli inglesi e dei soldati con un memorabile discorso

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento