rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
sanita

Esenzione ticket, si va al Caaf

BRINDISI - La Asl di Brindisi ricorda che per l’esenzione ticket per motivi di reddito, ci sono oltre agli sportelli dell’azienda sanitaria, ben 153 Caaf convenzionati.

BRINDISI - La Asl di Brindisi ricorda che per l?esenzione ticket per motivi di reddito, ci sono oltre agli sportelli dell?azienda sanitaria, ben 153 Caaf convenzionati della provincia che possono rilasciare le necessarie certificazioni, che si dovrebbero concentrare sulla categoria E02 (disoccupati) e alle nuove domande connesse sempre a ragioni di reddito, essendo le altre categorie di reddito già esentate rinnovate automaticamente dall?Agenzia delle Entrate qualora siano confermate le condizioni, mentre non scadono le esenzioni per altre ragioni legate a patologie ed invalidità.

Con deliberazione del direttore generale Paola Ciannamea n. 1123 del 15 giugno 2012 la Asl aveva avviato una fase sperimentale con le confederazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil operanti nel territorio della provincia di Brindisi, relativa al servizio di assistenza e raccolta delle istanze dei cittadini per il rilascio dei certificati di esenzione, per motivi di reddito, dal pagamento della quota di partecipazione alla spesa sanitaria. Visto il buon andamento della sperimentazione, la Asl ha deciso di estendere la convenzione con ogni altro Caaf organizzato su base provinciale e con gli intermediari Entratel operanti nella provincia di Brindisi. Pertanto i Caaf e gli intermediari Entratel interessati hanno potuto manifestare il proprio interesse alla stipula di una convenzione a titolo gratuito.

Il ruolo dei Caaf si concretizza nel servizio di assistenza ai cittadini residenti nella provincia di Brindisi (non presenti negli elenchi in possesso dei medici di medicina generale) per la redazione delle domande di esenzione, per motivi di reddito,  alla partecipazione della spesa sanitaria per prestazioni specialistiche e farmaceutiche; nel  caricamento, mediante il software Sistema TS del Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) dei dati relativi alla situazione reddituale dei nuclei familiari, così come definiti dalla normativa precitata; nell?apposizione, a cura del Caaf, sull'attestato di esenzione per motivi di reddito di apposito timbro contenente la seguente dizione: ?Attestato di esenzione rilasciato dal Caaf (dati identificativi) sulla base delle dichiarazione rese e della documentazione presentata .

L?attestato potrà essere oggetto di revoca totale o parziale a seguito delle ulteriori verifiche da eseguire a cura della Asl di Brindisi. Analogo il ruolo degli intermediato Entratel (inclusa la verifica della documentazione di esenzione).

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esenzione ticket, si va al Caaf

BrindisiReport è in caricamento