rotate-mobile
sanita

Fermate ferroviarie all'ospedale e alla Cittadella: arriva il progetto definitivo

Fermate ferroviarie all'ospedale e alla Cittadella: arriva il progetto definitivo

BRINDISI - Il progetto sarà discusso nel prossimo Consiglio comunale fissato per il 30 dicembre, ma la proposta della giunta comunale è già nero su bianco, e non dovrebbero esserci più ostacoli per la realizzazione dei nodi ferroviari presso la Cittadella della Ricerca e l'ospedale Perrino. Si prevede ovviamente una variante urbanistica, contenuta in una relazione redatta dall'ufficio tecnico competente e consegnata appunto all'Amministrazione comunale di Brindisi.

Il progetto si riferisce all'attuazione di una Convenzione sottoscritta dal Comune, dalla Provincia, dalla Regione Puglia e da Rfi nel 2006, e prevedeva sin da allora la realizzazione e la gestione di due fermate ferroviarie sulla linea ferroviaria Brindisi-Taranto a servizio dell'ospedale Perrino e della Cittadella della Ricerca. Inoltre, è in programma anche la soppressione di tre passaggi a livello. L'intervento consiste sostanzialmente nella realizzazione di due piazzole di sosta a servizio delle fermate ferroviarie e delle strade di collegamento con le aree interessate.

La variante urbanistica è stata adottata nel 2007, ma ugualmente lungo è stato l'iter che ha portato alla presentazione del progetto definitivo. Nel novembre 2008, con una Conferenza dei Servizi l'Amministrazione comunale assumeva l'impegno di rendere di uso pubblico la viabilità alternativa ai tre passaggi a livello da sopprimere. Con una determina dell'aprile 2009, invece, la Provincia di Brindisi ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di realizzazione di un nodo ferroviario limitatamente all'ospedale Perrino e alla Cittadella della Ricerca.

Nell'aprile di quest'anno, infine, la Provincia di Brindisi aveva definito la procedura di verifica di assoggettabilità a Via.

Un?opera strategica, in direzione di una effettiva politica di mobilità sostenibile. Era infatti diventato urgente dirottare sulla ferrovia una quota importante del traffico urbano, utilizzando quello che in tante altre città si è rilevato un efficiente e comodo mezzo di trasporto alternativo. Il beneficio riguarderà tanti lavoratori, gli studenti e i cittadini di Brindisi, ma anche quelli dei comuni di Oria, Latiano, Mesagne e Francavilla, che potranno raggiungere, a costi contenuti, la Cittadella della ricerca e l?ospedale Perrino, decongestionando il traffico della rete viaria in direzione di questi due centri, e garantendo, oltretutto, grande rapidità e sicurezza negli spostamenti. Ma è anche l?occasione per rivitalizzare la linea ferroviaria Brindisi-Taranto e le sue stazioni, dopo anni di abbandono.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermate ferroviarie all'ospedale e alla Cittadella: arriva il progetto definitivo

BrindisiReport è in caricamento