Ferrarese e Tomaselli contro i tagli agli ospedali pugliesi

BRINDISI - E' una polemica, ma anche una richiesta di chierimenti, tutta basata sulle anticipazioni rispetto al piano sanitario che porterà al taglio di sei presidi ospedalieri nella provincia di Brindisi e, più in generale a 24 su 57 predisi pugliesi. Tagli inaccetabili seconso il senatore del Pd Salvatore Tomaselli e contro cui si scaglia anche il presidente della Provincia Massimo Ferrarese.

BRINDISI - E' una polemica, ma anche una richiesta di chierimenti, tutta basata sulle anticipazioni rispetto al piano sanitario che porterà al taglio di sei presidi ospedalieri nella provincia di Brindisi e, più in generale a 24 su 57 predisi pugliesi. Tagli inaccetabili seconso il senatore del Pd Salvatore Tomaselli e contro cui si scaglia anche il presidente della Provincia Massimo Ferrarese.

"Tagli che, in provincia di Brindisi, - ha specificato Tomaselli - assumerebbero forme ancora più penalizzanti, una sorta di vera e propria cancellazione della presenza ospedaliera pubblica, con l'ipotesi di chiusura di ben 6 ospedali su 8, compresi alcuni dei quali in via di ristrutturazione e potenziamento nonché con interi reparti riaperti negli ultimi anni: uno schiaffo alle popolazioni locali e alle risorse pubbliche finora impegnate".

"Mi auguro che il presidente Vendola - ha concluso il senatore del Pd - tra le ormai quotidiane presenze in televisione e le innumerevoli manifestazioni politico-elettorali in giro per l'Italia, trovi il tempo nelle prossime ore per parlare ai pugliesi di sanità e smentire tali anticipazioni".

Gli fa eco anche Ferrarese che, con una nota, ribadisce la sua preoccupazione. "Il Ministro Tremonti - ha infatti sottolineato Ferrarese - ha falcidiato prevalentemente il Mezzogiorno, tarpando le ali a qualsiasi tentativo di ripresa economica. Tutto questo è intollerabile, ma diventa addirittura totalmente inaccettabile qualsiasi tentativo di ridurre anche i servizi di base offerti ai cittadini, a partire da quelli sanitari. In particolare, la notizia relativa a possibili cancellazioni di intere divisioni, se non addirittura di presidi ospedalieri, anche in provincia di Brindisi impone una immediata presa di posizione".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento