Fp Cgil: "Nuovo inquadramento contrattuale per gli ausiliari Asl"

Il sindacato chiede l'innalzamento al livello B economico Bs, sulla scorta di quanto avvenuto per gli ausiliari di Lecce

BRINDISI – La Fp Cgil Brindisi chiede un nuovo inquadramento contrattuale per i circa 100 ausiliari dell’Asl Brindisi utilizzati nel servizio di integrazione scolastica. Tale istanza è stata fatta sulla scorta di quanto avvenuto in questi giorni presso l’Asl di Lecce, la cui platea storica di ausiliari (circa 220 unità) ha ottenuto il riconoscimento all’inquadramento superiore. Il segretario generale della Fp Cgil Brindisi, Pancrazio Tedesco, ha chiesto formalmente la convocazione di un incontro alla task force regionale per le emergenze occupazionali presieduta da Leo Caroli. 

A detta di Tedesco “il traguardo raggiunto dagli operatori del servizio per la Asl Lecce rappresenta un atto dovuto, sicuramente evitabile se solo all’atto della internalizzazione del Servizio, nel lontano 2007, si fosse provveduto ad inquadrare queste figure piuttosto che nel livello A nessuna fascia, nel livello B economico Bs”.

“Ed infatti, in ragione delle mansioni svolte da questi operatori – prosegue Tedesco - il giusto livello di inquadramento è il B economico Bs, poiché non hanno mai svolto il ruolo di ausiliario specializzato posto che, sin dalla data della assunzione, venivano comandati a svolgere le mansioni equivalenti al livello Bs”. 

“A questo punto anche gli operatori del servizio Niat Brindisi che dall’01.01.2007 - si legge ancora nel comunicato della Fp Cgil - hanno provveduto ad assistere i pazienti del servizio integrazione scolastica hanno diritto ad un inquadramento legittimo rispetto alle mansioni da sempre espletate. A questo aggiungasi che il personale è riqualificato Oss, giusta avviso della Regione Puglia  n.1/2014pubblicato sul Burp  al n.62 del 15.05.2014 e con modifiche sul Burp n.69 del 29.05.2014, e quindi anche nella condizione giuridica di ricoprire il livello B economico Bs”. 

Alla luce di tali istanze, dunque, viene chiesta la convocazione di “un tavolo teso a riunire tutti i soggetti coinvolti nella vertenza al fine di ottenere per tutti gli operatori del settore integrazione scolastica ( circa 100 unità) il dovuto riconoscimento contrattuale”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fp Cgil: "Nuovo inquadramento contrattuale per gli ausiliari Asl"

  • Obesity Day: incontro informativo e screening gratuito

  • Ospedale Perrino: infiltrazioni dal soffitto, piove nel corridoio di Urologia

  • Sette milioni per la ristrutturazione del vecchio ospedale di Fasano

  • Infiltrazioni di acqua all'ospedale Perrino, Asl: "Rottura di un pluviale"

  • Prevenzione tumore al seno: incontro con gli specialisti a piazza Vittoria

Torna su
BrindisiReport è in caricamento