"Positiva l'applicazione di procedure laparoscopiche per i tumori al rene"

L’equipe medica dell’unità operativa di Urologia dell’ospedale Perrino di Brindisi, con un comunicato, vuole mettere l’utenza al corrente dell’applicazione di nuove procedure chirurgiche per l’asportazione di neoplasie renali

BRINDISI - L’equipe medica dell’unità operativa di Urologia dell’ospedale Perrino di Brindisi, con un comunicato, vuole mettere l’utenza al corrente dell’applicazione di nuove procedure chirurgiche per l’asportazione di neoplasie renali. Si segnala infatti “la proficua e ormai consolidata collaborazione che presso l’ospedale ‘A. Perrino’ vede le unità operative di Chirurgia Generale e di Urologia lavorare in equipe per il trattamento laparoscopico delle neoplasie renali”.

“Grazie alla grande esperienza laparoscopica ed alla versatilità del dott. Giuseppe Manca, direttore della U.O. di Chirurgia del Perrino, si è intrapreso dal 2014 un percorso comune – viene spiegato nella nota - finalizzato al trattamento laparoscopico delle neoplasie renali in precedenza trattate con estesi interventi demolitivi. Questa tecnica poco invasiva ha il vantaggio di consentire  un rapido recupero del paziente nel post-operatorio con minime perdite di sangue che rendono davvero occasionale il ricorso alle trasfusioni”.

Dopo tre anni circa, “sono numerosi gli interventi di nefrectomia radicale laparoscopica finora eseguiti dal dott. Manca in collaborazione con l'equipe di urologia. Alcuni di questi interventi sono stati eseguiti in situazioni estreme come nei soggetti oncologici ultraottantenni ed in un caso addirittura novantenni. In altri tempi si sarebbe preferito non trattare tali casi destinandoli ad una fine disumana. Oggi invece questi pazienti lasciano l’ospedale di Brindisi guariti ed in soddisfacenti condizioni generali”.

I medici di Urologia, infine, hanno una proposta per la direzione della Asl di Brindisi: “Per meglio mettere a frutto anche in altri settori tale esperienza collaborativa sarebbe utile valutare da parte delle dirigenze la possibilità di istituire un dipartimento di chirurgia laparoscopica che consenta alla nostra utenza di trovare risposta nella nostra stessa provincia al trattamento di molte patologie oncologiche”. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento