Latini professore ordinario di Pediatria

BRINDISI - Nuovo importante riconoscimento al lavoro del medico brindisino appena andato in pensione. Il più ambito, e forse il più desiderato.

Giuseppe Latini

BRINDISI - Qualche settimana fa avevamo salutato la fine di una carriera importante giunta al momento del pensionamento, quella del dottor Giuseppe Latini, primario storico del reparto di Neonatologia del Perrino. Lo avevamo fatto con la convinzione che il suo sarebbe stato solo un pensionamento sulla carta ed in qualche maniera, quasi profeticamente, ci abbiamo visto bene.

Da qualche giorno, infatti, è arrivato l'ennesimo riconoscimento al lavoro del medico brindisino. Il più ambito, e forse il più desiderato. Latini ha infatti ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale di professore ordinario di Pediatria generale, specialistica e neuropsichiatria infantile.

Questa abilitazione viene assegnata attraverso la rigorosa e matematica valutazione del curriculum-vitae (pubblicazioni, progetti di ricerca finanziati a livello nazionale e internazionale, ecc.), con criteri oggettivi e scientifici e permette di poter insegnare nelle università.

La commissione del Miur si è espressa all'unanimità, valutando l'attività di ricerca del dottor Latini "in linea con gli orientamenti e l'evoluzione delle conoscenze nell'ambito della pediatria, rivolta ai vari aspetti inerenti la neonatologia, quali la displasia broncopolmonare, lo studio della degradazione dei materiali dei dispositivi bio-medicali, rischio da esposizione da ftalati, predittività dello stato della mucosa orale per cancro colon-retto, geometria vascolare orale e sindrome di Down".

Nella motivazione della commissione, viene anche esaltata "la capacità di leadership anche a livello internazionale, aspetto confermato dalla direzione di numerosi progetti di ricerca competitivi con relativa attrazione di finanziamenti". Insomma, la strada del medico brindisino prosegue. All'instancabile quanto discreto professionista, i nostri auguri per una carriera accademica altrettanto esaltante e gratificante.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento