rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
sanita

Mancata stabilizzazione precari Asl: proclamato lo stato di agitazione

La Fp Cgil minaccia "una mobilitazione senza precedenti che costringa la Asl Br a chiudere definitivamente la partita del precariato"

BRINDISI – La Fp Cgil proclama lo stato di agitazione contro la mancata stabilizzazione del personale precario dell’Asl Brindisi. L’esecutivo sanità dell’organizzazione sindacale, attraverso una lettera aperta indirizzata al direttore generale, al direttore amministrativo e al responsabile dell’area gestione del personale dell’azienda sanitaria si dice pronta a “mettere in campo una mobilitazione senza precedenti che costringa la Asl Br a chiudere definitivamente la partita del precariato a Brindisi, esattamente come ha già operato in tal senso il Dr. Ruscitti, n.q. di Commissario Straordinario del Policlinico di Bari, concludendo addirittura la fase di sottoscrizione dei contratti individuali a tempo indeterminato relativi al personale da stabilizzare”.

“Non comprendiamo - si legge nella missiva -  quali siano i motivi che abbiano indotto la Asl Br ad alzare il “freno a mano” e bloccare le stabilizzazioni”. “La Fp Cgil di Brindisi  - si legge ancora nella lettera - non può concedere ulteriori dilazioni alla definizione della stabilizzazione dei lavoratori precari che, invece, deve avvenire immediatamente, così come concordato nell’incontro tenutosi presso la Regione Puglia, alla presenza del Presidente Emiliano e del Direttore del Dipartimento Dr. Ruscitti, in ragione delle procedure previste di cui al co.1 D. Lgs 75/17”.

La paventata “mobilitazione senza precedenti” troverebbe fondamento, a detta della Fp Cgil, “non solo in ossequio al predetto art.20 co.1 D. Lgs 75/17, ma soprattutto in conseguenza delle circolari del ministero Funzione Pubblica ( 3/17 e 1/18) , che esprimono il nulla osta alla possibilità di stabilizzare il personale in possesso dei requisiti previsti dalla citata legge”.

“Pertanto – si legge ancora - alla luce di quanto innanzi esposto, laddove permangano ritardi nella conclusione delle su citate procedure, saranno da addebitarsi unicamente alla mancanza di volontà da parte del managment della Asl Br circa l’adempimento del dettato normativo”.  “Ragion per cui si dichiara, con la presente – conclude il sindacato - lo stato di agitazione del personale precario, preannunciando una manifestazione pubblica con l’indizione dello sciopero ai sensi e per gli effetti del regolamento disciplinante la materia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancata stabilizzazione precari Asl: proclamato lo stato di agitazione

BrindisiReport è in caricamento