rotate-mobile
sanita San Pietro Vernotico

Ospedale Melli, ancora chiuse le prenotazioni per esami radiologici

Si registrano ancora disservizi per quanto riguarda l’ambulatorio di radiologia dell’ospedale Melli di San Pietro Vernotico chiuso da novembre scorso per carenza di medici

SAN PIETRO VERNOTICO – Si registrano ancora disservizi per quanto riguarda l’ambulatorio di radiologia dell’ospedale Melli di San Pietro Vernotico chiuso da novembre scorso per carenza di medici. Dopo l’intervento di Pancrazio Tedesco, Resp. Area sud Fp Cgil del 13 gennaio scorso le agende per quanto riguarda la radiologia sono state riaperte il 5 febbraio, per essere nuovamente chiuse il 9 febbraio.

“Ancora ad oggi nell’ospedale di San Pietro Vernotico le agende per gli utenti esterni per gli esami ecografici e radiologici sono chiuse. Infatti, pur avendo sollecitato con nostra nota in data 13  gennaio us dove denunciavamo questo disservizio, il management non ha preso alcun provvedimento in merito”, si legge in una nota inviata al direttore generale dell’Asl e al direttore medico di San Pietro.

L'intervento del 13 gennaio scorso 

“Il direttore sanitario ci deve dire quale modello organizzativo viene usato all’interno del servizio di radiologia del Pta del N. Melli. Come mai i medici della senologia (tre) comunicano, per conto della resp dell’Uos di senologia, che sono stati assunti esclusivamente per tale unità e non intendono fare esami radiologici per gli utenti esterni? Come mai gli stessi svolgono turni sia di pronta disponibilità che turno lavorativo ordinario presso la radiologia del Perrino?”

E poi ancora “Perchè, come accade molto spesso,  i pazienti che accedono al Ppit di San Pietro V.co per un trauma devono attendere ore prima che l’esame sia refertato dal medico radiologo che sta al Perrino (oberato di lavoro) mentre i medici in “forza” alla senologia presenti si rifiutano di refertare?”.

“Per tuti i motivi appena elencati, con la presente chiediamo l’immediata risoluzione del problema e ci rendiamo disponibili per un incontro, al fine di valutare insieme eventuali soluzioni che tutelino il diritto dei pazienti al regolare accesso alle cure, senza essere soggetti a spostamenti o a lunghe liste di attesa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Melli, ancora chiuse le prenotazioni per esami radiologici

BrindisiReport è in caricamento