rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
sanita

Ospedale zona nord, il piano di fattibilità della Asl all'esame della Regione

BARI - Venerdì 29 aprile, alle ore 10,30, presso la sede dell’assessorato regionale alle Opere pubbliche a Modugno, si svolgerà un incontro tecnico convocato dall’assessore Fabiano Amati, per l’analisi del nuovo studio di fattibilità per la costruzione dell’Ospedale di Cisternino-Fasano-Ostuni. La riunione si inserisce nell’ambito delle attività della task force regionale per la determinazione del partenariato pubblico – privato e project financing (finanza di progetto) per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere nell’ambito del servizio sanitario regionale della Regione Puglia. La Asl di Brindisi aveva assunto l’impegno di presentare il nuovo studio nel febbraio scorso durante uno degli incontri convocati da Amati con i rappresentanti delle Asl regionali, che avevano già presentato uno studio di prefattibilità per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere nei rispettivi ambiti provinciali, così come richiesto da parte dell’assessorato alla Sanità.

BARI - Venerdì 29 aprile, alle ore 10,30, presso la sede dell'assessorato regionale alle Opere pubbliche a Modugno, si svolgerà un incontro tecnico convocato dall'assessore Fabiano Amati, per l'analisi del nuovo studio di fattibilità per la costruzione dell'Ospedale di Cisternino-Fasano-Ostuni. La riunione si inserisce nell'ambito delle attività della task force regionale per la determinazione del partenariato pubblico - privato e project financing (finanza di progetto) per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere nell'ambito del servizio sanitario regionale della Regione Puglia. La Asl di Brindisi aveva assunto l'impegno di presentare il nuovo studio nel febbraio scorso durante uno degli incontri convocati da Amati con i rappresentanti delle Asl regionali, che avevano già presentato uno studio di prefattibilità per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere nei rispettivi ambiti provinciali, così come richiesto da parte dell'assessorato alla Sanità.

Parteciperanno alla riunione tecnica il dirigente del Servizio Lavori pubblici, Francesco Bitetto, il direttore dell' Area Politiche per la programmazione della salute, delle persone e delle pari opportunità, Mario Aulenta, il dirigente del Servizio Programmazione e Gestione sanitaria, Lucia Buonamico, il dirigente del servizio Affari generali, Nicola Lopane, il direttore generale dell'Agenzia regionale sanitaria pugliese, Francesco Bux, il segretario generale dell'Autorità di Bacino della Puglia, Antonio Di Santo, la coordinatrice della cabina di regia, Anna Maria Candela, e il direttore generale della Asl di Brindisi, Rodolfo Rollo.

Il nuovo lavoro, che verrà illustrato domani, dovrà rispondere ad una serie di requisiti e dovrà essere funzionale sia all'ipotesi di avvio della finanza di progetto che, eventualmente, a quella della locazione finanziaria (entrambi strumenti previsti dal Codice dei contratti). Dovrà inoltre tener conto della necessità di individuare un'area da subito idonea alla costruzione di un ospedale, che non presenti particolari problematiche idrogeologiche e che tenga conto del potenziale bacino d'utenza, sforzandosi di abbattere al massimo il contributo pubblico e la valorizzazione del patrimonio immobiliare dismesso.

Dunque lo studio della Asl di Brindisi, così come quelli delle Asl di Lecce, Taranto e Bat, che secondo crono programma sono state convocate per i prossimi 20 maggio e 10 giugno, è chiamato a descrivere l'intervento da realizzare e a dimostrarne la coerenza, la fattibilità, la sostenibilità finanziaria e gestionale, nonché a tener conto dei vincoli fissati al dimensionamento della rete ospedaliera dal Piano di Rientro 2010-2012 e dai conseguenti adempimenti attuativi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale zona nord, il piano di fattibilità della Asl all'esame della Regione

BrindisiReport è in caricamento