sanita Mesagne

Malata e infermieri un'ora in ascensore

MESAGNE – Panico all’ospedale De Lellis di Mesagne dove sono rimaste bloccate in ascensore tre persone: una paziente, un infermiere e un autista del servizio 118 dell’Ospedale Antonio Perrino di Brindisi. I tre dopo essere passati dal pronto soccorso del nosocomio mesagnese si dirigevano ai piani superiori per trasportare la pazienze arrivata dal pronto soccorso di Brindisi. Solo dopo quasi un’ora arriva un tecnico della Manutencoop.

MESAGNE - Panico all'ospedale De Lellis di Mesagne dove sono rimaste bloccate in ascensore tre persone: una paziente, un infermiere e un autista del servizio 118 dell'Ospedale Antonio Perrino di Brindisi. I tre dopo essere passati dal pronto soccorso del nosocomio mesagnese si dirigevano ai piani superiori per trasportare la pazienze arrivata dal pronto soccorso di Brindisi. Solo dopo quasi un'ora arriva un tecnico della Manutencoop.

Erano le ore 17.30 circa di oggi pomeriggio, quando l'ambulanza del servizio 118 dell'Ospedale Perrino di Brindisi ha trasportato una paziente dal nosocomio brindisino in quello di Mesagne, come frequentemente da prassi smistata in un altro ospedale per le cure necessarie. Arrivata l'equipe medica del 118 insieme alla paziente presso il pronto soccorso dell'ospedale De Lellis, un infermiere con l'autista dell'ambulanza si sono diretti insieme alla signora nell'ascensore per trasferirla in reparto. Ma ad un certo punto, l'ascensore si blocca, ed i tre restano all'interno. La cabina non saliva e non scendeva. Subito è stato azionato l'allarme interno e anche grazie alle grida e le urla dei tre malcapitati, la gente che era nei piani dell'ospedale, si è accorta che di loro.

E' stata immediatamente contattata l'azienda dei servizi ausiliari della Asl, che cura anche la manutenzione degli ascensori, la Manutencoop, ma senza risultati. Da quanto appreso da chi in quel momento si trovava in ospedale, non c'erano tecnici reperibili in quel momento. Il panico è iniziato ad aumentare sia all'interno dell'ascensore che nell'ospedale stesso perché nessuno era in grado di poter sbloccare la situazione. Solo intorno alle ore 19, è arrivata la telefonata che finalmente un tecnico dell'azienda si stava recando presso il De Lellis per risolvere l'urgenza. Dopo quasi un'ora, l'ascensore è stato sbloccato e i tre malcapitati finalmente sono potuti scendere e toccare terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malata e infermieri un'ora in ascensore

BrindisiReport è in caricamento