Decongestione e messa in sicurezza dei Pronto soccorso: una legge

La III commissione del consiglio regionale pugliese ha incardinato la proposta di legge, a firma dei consiglieri Turco, Pellegrino, Vizzino, Pisicchio e Pendinelli, relativa alle “Disposizioni sul servizio di pronto soccorso e di continuita assistenziale”

La III commissione del consiglio regionale pugliese ha incardinato la proposta di legge, a firma dei consiglieri Turco, Pellegrino, Vizzino, Pisicchio e Pendinelli, relativa alle “Disposizioni sul servizio di pronto soccorso e di continuita assistenziale”. Il provvedimento punta a decongestionare l’attività delle strutture di Pronto soccorso depurandole degli interventi connessi a problematiche di bassa criticità (i codici bianchi che si pongono nell’ordine dell’85% del totale).

A tal fine è prevista la collocazione di sedi dei servizi di continuità assistenziale presso o nelle immediate adiacenze di presidi ospedalieri dotati di Ponto soccorso, mettendo in sicurezza nel contempo il relativo personale.  Sulla proposta di legge sarà chiesto un approfondimento tecnico al Dipartimento Salute regionale.

Nel contempo è stato deciso di discutere le altre due proposte di legge in materia di rivisitazione del sistema del 118 in Puglia presentate precedentemente dai gruppi del M5S e di Forza Italia. Sul servizio di emergenza-urgenza, infatti, è stato fatto notare,  serve un lavoro sistemico di riordino che è strettamente connesso al processo di decongestionamento dei Pronto soccorso. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento