rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
sanita

Saccomanno: "I dati Era dicono che la salute polmonare è a rischio a Brindisi e Taranto"

ROMA - Il senatore Michele Saccomanno, capogruppo Pdl della Commissione parlamentare d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale e componente della Commissione Igiene e Sanità di Palazzo Madama, commenta i dati Era (Epidemiologia e ricerca applicata) dell'Atlante 2009 sull'ospedalizzazione evitabile per genere e unità sanitaria territoriale: «La Puglia si colloca tra le regioni con un rischio di ospedalizzazione generalmente elevato. Un'intera regione fuori media nazionale con tassi standardizzati sempre superiori a 10 giornate per gli uomini e a 8 per le donne».

ROMA - Il senatore Michele Saccomanno, capogruppo Pdl della Commissione parlamentare d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale e componente della Commissione Igiene e Sanità di Palazzo Madama, commenta i dati Era (Epidemiologia e ricerca applicata) dell'Atlante 2009 sull'ospedalizzazione evitabile per genere e unità sanitaria territoriale: «La Puglia si colloca tra le regioni con un rischio di ospedalizzazione generalmente elevato. Un'intera regione fuori media nazionale con tassi standardizzati sempre superiori a 10 giornate per gli uomini e a 8 per le donne».

« Le maggiori criticità - dice - sono quelle attinenti alle malattie dell'apparato respiratorio, tra l'altro in una regione dove, tra allarmi e catastrofismi, l'obiettivo primo della politica e della società civile è stato quello di corrispondere in ogni modo e con ogni mezzo alle incidenze delle malattie tumorali nelle aree ad alto rischio ambientale di Brindisi e Taranto. Si legge nella scheda regionale - continua il senatore - che 'in particolare per il gruppo Malattie polmonari cronico-ostruttive e condizioni associate i tassi presentano valori elevati in molti casi doppi rispetto alla media nazionale per entrambi i generi'. E Brindisi è la regina di questo dato preoccupante».

«Tutto ciò - conclude - non può tradursi in discorsi accademici sugli ospedali del domani, in lotte politiche sulle responsabilità del primato della corruzione sanitaria in Puglia, nella cronaca dello stillicidio delle chiusure annunciate. Occorre che il governo regionale, che il presidente Vendola, che l'assessore Fiore, che l'intero Consiglio regionale trovino un momento di attenzione specifica per invertire una nefasta tendenza all'incuria che sarà pagata dalle prossime generazioni. Occorre, per Brindisi e Taranto soprattutto, un progetto obiettivo per la salute polmonare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saccomanno: "I dati Era dicono che la salute polmonare è a rischio a Brindisi e Taranto"

BrindisiReport è in caricamento