Un progetto sanitario per l'Assam

BRINDISI - Il 17 gennaio alle ore 10.30, presso la Sala Conferenze della Asl in Via Napoli a Brindisi, il Centro di Salute Mentale della Asl, in collaborazione con l’Aifo, Amici italiani di Raoul Follerau, promuove un incontro pubblico con la dottoressa R. Rosamma Antony Thottukadavil, medico indiano del Kerala.

Il logo della Asl di Brindisi

BRINDISI - Il 17 gennaio alle ore 10.30, presso la Sala Conferenze della Asl in Via Napoli a Brindisi, il Centro di Salute Mentale della Asl, in collaborazione con l'Aifo, Amici italiani di Raoul Follerau, promuove un incontro pubblico con la dottoressa R. Rosamma Antony Thottukadavil, medico indiano del Kerala.

L'evento, organizzato per celebrare la 60° Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra, vuol rappresentare una giornata di riflessione e sensibilizzazione sui problemi socio-sanitari del Terzo Mondo, dove i disturbi mentali sono spesso correlati a condizioni di sottosviluppo, mancanza di cure sanitarie di base, emarginazione sociale.

La dottoressa Thottukadavil, che ha lavorato in Eritrea per sei anni e fa parte, come missionaria laica, dell'Associazione Missionaria Internazionale, sede di Faenza, illustrerà il progetto di riabilitazione su base comunitaria nello stato dell'Assam. India del Nordest, ideato in favore delle comunità rurali e tribali.

Per accogliere il medico indiano, la cooperativa "Città Solidale" di Latiano proporrà uno spettacolo di clown realizzato dagli ospiti delle strutture riabilitative. L'incontro sarà introdotto dal direttore del Csm di Brindisi, Franco Colizzi, con la partecipazione della direzione dell'Azienda Sanitaria Locale. La cittadinanza è invitata.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento