La relazione dell'Autorità portuale che fa chiarezza su traffici e bilancio

In Autorità portuale fervono i preparativi per l’approvazione del Bilancio consuntivo 2012. Molti dipendenti non dormono la notte e qualcuno ha dovuto addirittura posticipare le ferie per rispettare i termini imposti dalla legge. Grazie al nostro particolare feeling con il presidente Haralambides, la struttura dell’Ente ci ha inviato una prima stesura del documento.

La motobarca del Casale (collezione Caputo)

In Autorità portuale fervono i preparativi per l'approvazione del Bilancio consuntivo 2012. Molti dipendenti non dormono la notte e qualcuno ha dovuto addirittura posticipare le ferie per rispettare i termini imposti dalla legge (30 aprile 2012, ma l'importante è il 30 aprile, sull'anno si può discutere?). Grazie al nostro particolare feeling con il presidente Haralambides, la struttura dell'Ente ci ha inviato una prima stesura del documento. Che vi proponiamo integralmente, senza nemmeno omettere i complimenti che ci vengono fatti.

Aumento dei traffici. In contrapposizione a quanto erroneamente sostenuto da scadenti siti internet del tipo BrindisiReport.it, i traffici portuali relativi ai passeggeri nel corso del 2012 sono aumentati del 12%. La motobarca Centro-Casale ha infatti subìto un incredibile aumento di utenti, anche a causa della crisi economica che ha convinto i brindisini a non utilizzare più le auto.

Crociere. Non è vero che il traffico crociere nel 2013 è stato cancellato. Chi lo sostiene è smentito dalla realtà: domani, infatti, sarà presentata alla stampa l'iniziativa delle "Mini-Crociere nel porto", a cui l'Autorità portuale ha contribuito in maniera sostanziale: abbiamo infatti evitato di far mancare l'acqua nel porto.

Grandi eventi. Abbiamo concesso l'uso del porto allo Snim e al Mondiale off-shore. Sono diminuiti i grandi yacht ma sono aumentati i transiti delle barche dei pescatori della domenica.

Brindisi-Corfù. Si è fatto un gran parlare della mancanza di una linea diretta per l'isola greca. Ma scusate, dopo 50 anni di vacanze a Corfù, non vi siete ancora rotti le palle di andare sempre nei soliti posti? Noi lo facciamo per voi: vogliamo farvi conoscere nuove mete e nuove isole. Siete ancorati ai ricordi: la partita vinta con la Billy Milano, la spiaggia di Sant'Apollinare, le vacanze a Corfù? coraggio, il mondo è cambiato, c'è molto altro da vedere.

Nuove attività commerciali. Forse BrindisiReport.it non se ne è accorto, ma negli ultimi mesi sono state avviate numerose nuove attività commerciali lungo la litoranea: capanne di angurie, hot-dog e patatine fritte sono sorte in ogni dove, segno che d'estate la città brulica di vita.

Le fiere all'estero. I soliti criticoni sostengono che siamo andati a spassarcela in giro per il mondo. Facile accusare in questo modo: non potete neanche immaginare quanto sia diventato difficile preparare le valigie, con tutte le limitazioni di peso imposte dalle compagnie aeree... In realtà siamo andati a Marsiglia, Miami, Tunisi e Istanbul per renderci conto di quanto accade negli altri porti. Solo così, dall'alto di queste nuove conoscenze, potremo evitare di fare gli stessi errori che fanno in questi grandi porti. E poi, solo partecipando a questi incontri con le compagnie di navigazione possiamo sperare di fare accordi con loro.

E dobbiamo dire che tutte le grandi compagnie sono rimaste colpite dalla bellezza della nostra brochure di alto profilo grafico. All'interno avevamo inserito anche i volantini delle offerte dell'EuroSpin e dell'Ipercoop, per rafforzare gli argomenti a sostegno della nostra azione di marketing territoriale. Il problema ora è questo: dopo aver visto la brochure, e soprattutto i prezzi sui volantini, tutti immaginano che il nostro porto sia come quello di Singapore. Ora, dunque, dobbiamo evitare che qualcuno degli interessati venga a visitarlo.

I premi-produzione. Ad un ente che in soli 15 anni è riuscito a distruggere un porto non andrebbe riconosciuto un premio di soli 700mila euro: i presidenti vecchi e nuovi, i dipendenti e i consulenti che sono riusciti a raggiungere questo risultato eclatante e storicamente irripetibile, meriterebbero molto di più, ma l'Autorità portuale è attenta alla spending rewiev, e quindi ci accontentiamo di pochi spiccioli. E della riconoscenza dei brindisini.

 

PS: abbiamo letto attentamente l'intervento del segretario generale dell'Autorità portuale di Bari, Mario Sommariva, pubblicato sul solito sito BrindisiReport.it (notoriamente vicino alle Brigate Rosse, agli estremisti anti-greci e alla lobby imperialistica giudaico-massona, nonché al famoso gruppo eversivo di Facebook "Gli amici della conca"). Abbiamo apprezzato la sintesi dell'autore, che non si è dilungato affatto? Abbiamo altresì capito che Sommariva è troppo bravo e competente. Bene abbiamo fatto, dunque, a non prendere in considerazione la sua candidatura a segretario generale. Per questa città sarebbe stato un disastro.

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento