Giovedì, 21 Ottobre 2021
satyricon

Sette app gratuite per i brindisini (e per vivere a Brindisi)

C’è quella per seguire Renato il tuffatore e Gianluca il Ballerino, quella per godersi le prossime torture del Cillarese e quella per adottare un cespuglio. Ecco le sette nuovissime app gratuite, pensate esclusivamente per i brindisini, che da lunedì prossimo saranno scaricabili dall’Apple Store

C’è quella per seguire Renato il tuffatore e Gianluca il Ballerino, quella per godersi le prossime torture del Cillarese e quella per adottare un cespuglio. Ecco le sette nuovissime app gratuite, pensate esclusivamente per i brindisini, che da lunedì prossimo saranno scaricabili dall’Apple Store.

ASSESSORE ANCHE TU. Ormai è chiaro che a Brindisi anche cani e porci possono fare l’assessore, da qui la geniale idea di una software house che ha realizzato una applicazione che vi consentirà di fare il test per verificare le vostre competenze. A causa di un bug siamo in grado di fornirvi tre risposte giuste alle quattro domande del test. Alla domanda “siete di destra o di sinistra?” dovete rispondere “boh, dipende da come tira il vento”; alla domanda “che programmi hai?”, dovete rispondere “nessuno, lo faccio solo per il bene della città”; infine, alla domanda “perché vuoi fare l’assessore?” la risposta esatta è “se lo ha fatto coso (mettete un nome a caso) posso farlo anche io”.

ADOTTA UN CESPUGLIO. Nelle altre città le aziende adottano una aiuola o un giardino e se ne prendono cura. A Brindisi, da domani, grazie a questa splendida app ideata dalla Multiservizi, potrete scegliere uno dei tantissimi cespugli nati spontaneamente sui marciapiedi, sui muri e perfino negli uffici pubblici, e decidere se e come farlo crescere, magari dargli un nome, o potarlo. Poi dite che i 12.000 dipendenti della Multiservizi non fanno nulla.

IL CILLARESE IN DIRETTA. Grazie a questa app potrete assistere, stando comodamente seduti a casa vostra, a tutte le prossime devastazioni del parco del Cillarese. Un messaggio vi avvertirà prima che sul video scorrano immagini forti di violenze sugli animali. Per non disturbare delinquenti e vandali, e dunque garantire il successo di questa app, il Comune ha dato mandato ai vigili urbani di bloccare all’ingresso del parco qualunque malintenzionato che voglia entrare nel Cillarese per correre o fare una semplice passeggiata nel verde.

PANORAMI FASULLI. Ormai gli innamorati-folli di Brindisi sono in crisi profonda e non sanno più come alimentare le tante pagine facebook sorte per promuovere la loro città nel mondo: hanno scoperto che oltre al lungomare, al mare e al monumento al Marinaio, Brindisi non ha molto altro di bello da offrire. Anche la Msc Magnifica (fotografata ormai fin dentro il vano motori) ha rotto le palle, e comunque sempre immagini del porto erano. La soluzione è questa: scaricare panorami fasulli e accompagnarli con la didascalia “quanto sei bella Brindisi mia”.

SCARICABARILE. Una app ormai vecchiotta, ma che continua a riscuotere successo tra i brindisini, che in questo programmino possono trovare tutte le frasi che consentono di fare bella figura apparendo in ogni occasione il migliore dei cittadini. Tra le frasi più in voga: “i brindisini non cambieranno mai”, “ma se continuate a votare i ciucci”, “è da una vita che lo dico”.

CITYMAP. Non è una mappa dei luoghi turistici da visitare ma dei posti in cui continuare a scaricare tranquillamente rifiuti, materassi e mobili vecchi, materiali inerti. Una app molto accurata, realizzata con la collaborazione di vigili urbani e carabinieri, che suggerisce anche gli orari migliori per lo scarico.

TUFFI E BALLI. Funziona come un podcast da cui potrete scaricare tutti i tuffi di Renato il Tuffatore e le esibizioni di Gianluca il Ballerino. La app contiene anche dei tutorial per imitare al meglio i due brindisini e un calendario per assistere in diretta ai prossimi tuffi e ai prossimi balli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette app gratuite per i brindisini (e per vivere a Brindisi)

BrindisiReport è in caricamento