rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
satyricon

L'Oroscopazzo 2013, e il premio per Satyricon che ci inorgoglisce

Come tradizione vuole, ecco l'Oroscopazzo 2013. E siccome in questa città pensiamo solo ed esclusivamente alle cose serie, non potevamo che partire dalle due cose che più stanno a cuore ai brindisini: le squadre di calcio e basket. Prima, però, vi volevamo ringraziare, perché grazie ai vostri voti, Sky Tg24 ci ha premiati come rubrica di approfondimento più seria e autorevole del web in Italia. Aver superato YouPorn e il TrioMedusa è per noi motivo di grande vanto. Ed ora, via con l'Oroscopazzo 2013.

Come tradizione vuole, ecco l'Oroscopazzo 2013. E siccome in questa città pensiamo solo ed esclusivamente alle cose serie, non potevamo che partire dalle due cose che più stanno a cuore ai brindisini: le squadre di calcio e basket. Prima, però, vi volevamo ringraziare, perché grazie ai vostri voti, Sky Tg24 ci ha premiati come rubrica di approfondimento più seria e autorevole del web in Italia. Aver superato YouPorn e il TrioMedusa è per noi motivo di grande vanto. Ed ora, via con l'Oroscopazzo 2013.

Brindisi Calcio. È in arrivo un po' di stabilità: i giocatori cambieranno solo ogni trimestre, mentre il presidente avrà durata settimanale. Questo consentirà di programmare una stagione vincente ed all'altezza della città. Fabrizio Caianiello, che per il crepacuore causato dai risultati negativi della stagione in corso ha deciso di cancellarsi da Facebook, sarà ricordato con una targa commemorativa nel bar del Fanuzzi. I suoi Rayban neri, invece, rimarranno lì dove sono sempre stati, nella sala stampa. Un bacio Fabrizio, con te il calcio era davvero un'altra cosa.

Enel Basket. La profezia di Ferrarese si avvererà: la squadra andrà in Eurolega, dominerà il suo girone ma perderà in finale contro il Barcellona. Il capitano Claudio Ndoja, in segno di ringraziamento, ogni domenica poserà una corona di fiori sulla poltroncina del patròn, che essendo chiamato a più importanti impegni a Roma non potrà deliziarci della sua presenza ogni domenica. Una targa che riprodurrà fedelmente il suo ciuffo sarà apposta nel parcheggio degli abbonati al parterre. Quelli delle tribune e delle curve potranno invece inchinarsi davanti al Mausoleo con il busto di SuperMax, che sarà allocato nel parcheggio più grande. Alla base del Mausoleo, il discorso del patròn che i brindisini ricordano con più piacere: «Mi dimetto».

SuperMax. Eletto in Parlamento sia nel listone del Senato che nel listino della Camera e perfino nella lista della spesa, il Nostro più fedele lettore e ammiratore dovrà scegliere tra il ministero dell'Interno, la vicepresidenza del Consiglio o il ruolo di Segretario di Stato in Vaticano. Alla fine sceglierà per la prima poltrona, ma solo perché lui non è abituato ad essere secondo a nessuno.

Mimmo Consales. Dopo aver evitato per un soffio la morte prematura con il Tuffo di Capodanno, il suo fisico e la sua psiche (peraltro già compromessi dal concerto di Tony Esposito) saranno messi a dura prova dalle ultime trovate della vicesindaca, che sta pensando di invitare Benedetto XVI per l'inaugurazione di viale Regina Margherita e per la concomitante assemblea del suo condominio. In attesa del PalaEventi, previsto per il 2014, nel 2013 il SuperPrimoCittadino inaugurerà l'Aquarium. Non si sa ancora se la struttura sarà realizzata a Sant'Elia o in contrada Masseriola, ma una cosa è certa: sarà piena di pesciacchioni, e i brindisini gradiranno... (quest'ultima battuta è stata suggerita da Gigi Todisco, e pur non essendo all'altezza del livello culturale raggiunto dalla città con la giunta Mennitti, la inseriamo ugualmente, anche se la cosa ci costringerà ad evadere diritti Siae e simili).

Nuovo Teatro Verdi. Dopo aver ospitato il maestro Abbado, il Nobel Dario Fò e Massimo Galantucci, il teatro si appresta a vivere un 2013 intenso, all'insegna dei grandi eventi. Per ora il calendario è top secret, ma fonti a noi vicine (il guardiano del teatro) assicurano che tra le serate clou ci saranno: la festa di compleanno dell'usciere del Comune (a febbraio), la cresima delle nipoti dell'assessore Luperti (a maggio), l'addio al celibato di Gianluca Quarta (a luglio), la festa per la pensione di un alto funzionario della Provincia (a ottobre) e la grande tombolata (a dicembre).

Porto turistico Marina di Brindisi. Sarà finalmente un anno record: apriranno 24 negozi e 12 ristoranti. L'alto numero di yacht e barche ormeggiati ai pontili obbligherà a chiedere all'Autorità portuale nuove concessioni demaniali. Ricchiuto (l'imprenditore leccese, non quello della fu-pizzeria) ha già pronta la lista: il castello di mare e quello di terra, il canalicchio, gli isolotti di Torre Guaceto e le Pedagne. E se tutto ciò non basterà, chiederà anche Costa Morena, tanto lì di navi (carboniere a parte), se ne vedono sempre meno.

Avvertenza per alcuni lettori: ci rendiamo conto che le cose che scriviamo in Satyricon sono verosimili, e che la realtà a volte faccia più ridere delle nostre battute, ma se pensate che le cose che avete letto siano vere, non dovete telefonare in redazione per chiedere conferma. Provate direttamente con il reparto di Psichiatria dell'ospedale Perrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Oroscopazzo 2013, e il premio per Satyricon che ci inorgoglisce

BrindisiReport è in caricamento